Blog: http://vocidipopolo.ilcannocchiale.it

COCAINA

- Ahò, ce l'hai fatta a venire!
- E' cominciata la partita?
- Ma no, manca mezz'ora
- E Saverio?
- Sta salendo.
- Oh, ma non è che...?
- ....che...?
- Dai, hai capito.
- Aspettiamo Saverio...
- Allora ce l'hai! Grande!
- Si, calma, c'ho solo un mezzo. Ci facciamo un paio di pippotti e fine!
- Evvabbè, meglio che niente.
- Buonasera!
- Oh, Savè, sei arrivato giusto in tempo!
- E' cominciata la partita?
- Mannò, e lui che c'ha un po' di bianca
- Mitico! Grande!
- Si, ma è poca! due pippotti a testa.
- Sicuro?
- Sicuro che?
- Che c'hai solo mezzo?
- E sicuro si!
- Vabbè dai, pippiamo che poi c'è la partita.
- Ecco qua, servitevi.
- sssssssssssssack
- sssssssssssssack
- ssss....sssss....sssssss....sssssss....ssssssss
- Oh! E quanto ci metti?
- E c'ho il naso chiuso cazzo, ho sbagliato narice...
- E datti una mossa!
- ssss...ssss...sssss....
- Se vabbè và! Metti Sky, dai!
- Oh, ma gioca Totti?
- E' chiaro!
- Evvai che li facciamo neri evvvvvvvvvvvvvvaaaaaaaaaaaiiiiiii
- cazzo, è una vita che aspetto 'sta partita, dai che li ammazziamoooooooooooooooooooooooooooooooo
- Li uccidiamoooooooooooooooooooooooooooooooooo
- Però, è buona cazzo.
- Secondo me, no. Fa cagare. Io non sento niente.
- Ma che cazzo dici, ma guardati in faccia va', guarda come stai!
- No, no, è buona, cazzo, sentite a me...
- Ma se nemmeno c'ho le gengive addormentate...
- E infatti è quella la prova che è buona, coglione, lo vedi che non capisci un cazzo?
- Cioè?
- Cioè quella che ti addormenta le gengive, è quella che fa schifo, la roba buona, quella buona davvero, non ti addormenta un cazzo, la senti e basta. Zero effetti collaterali.
- Davvero?
- Eh davvero! tu lo sapevi?
- Chi io?
- Seee, questo è già partito...
- Che dici, facciamo un richiamino....?
- Ecchecazzo, adesso abbiamo pippato! Già vuoi richiamare?
- Si dai, ha ragione, facciamo un richiamino...
- Evvabbè! Servitevi.
- sssssssssssssssssack
- sssssssssssssssssack
- ssss...sssss....sssss....ssssssss.....sssssss....
- E meno male che hai cambiato narice!
- Eh, adesso s'è tappata l'altra!
- Vabbè fai con calma, tanto è finita,
- Come, è finita?
- Che sei scemo? Te l'ho detto prima che era solo un mezzo.
- E adesso come facciamo?
- E come facciamo? Ci vediamo la partita e ci beviamo una birra...
- E già
- E certo.
- Infatti.
- ......
- ......
- .......
- .....oh!
- Eh?
- Perché non facciamo un salto a prenderne un altro po'?
- Un salto? Dove? Da chi? C'è la partita!
- Manca un quarto d'ora, facciamo in tempo.
- E da chi vuoi andare?
- Lui conosce uno...
- Io? E chi conosco?
- Che fai, il deficiente? Er Sacchetta!
- Capirai! Bono quello!
- Er Magico Sacchetta, che invece della robba te dà la sabbietta!
- Eddai, proviamoci, cazzo, dai proviamoci, cazzo, dai, proviamoci, cazzo dai, provia....
- E sta bono! Amo capito!
- In effetti si potrebbe fare un tentativo, ma dobbiamo essere veloci...Aspetta, mò lo chiamo!
- Magico Saverio, MAGICO, SEI MAGICO!
- Stai buono cazzo, è meno male che non era buona eh?
- Sacchetta? So' Saverio. Seeeeeenti, ma se adesso arrivo co' due amici peffà 'na rimpatriata, te che dici? Sepoffà? Si? Aho, prepara li dolci che sto arrivando!
- Dai cazzo, muoviamoci!
- Ma mancano dieci minuti....
- Eddai, tanto si sa che per i primi venti minuti la Roma non fa mai un cazzo, andiamo e torniamo, che ci vuole?
- Vabbè
- MAGGGICA ROMA, MAGGICO SAVERIO, EDDAIIIIIIIII
- Si ma te te devi dà 'na calmata, ah bello!
- Eh non state a' rompe il cazzo! prima me fate pippà e poi me devo calma'?
- E pure lui c'ha ragione!
- Forza, veloci!
- SBAM
- SBAM
- VRROOOOOMMMMMMMM
- Ma 'ndo è che che abita?
- Garbatella.
- E allora te spigni 'sta macchinetta bella!
- Oh, ma quanta ne prendiamo?
- Uno
- Uno? Stamo affà tutto 'sto casino e pigliamo uno?
- Te quanti soldi hai?
- 50, cioè 40!
- Aho, ennàmo! in mezzo secondo, te so' già partiti dieci sacchi?
- Non voglio rimanere senza soldi.
- Nun te preoccupà, c'è sta zio Saverio tuo... te quanto c'hai?
- ....sessanta!
- Sessanta e cinquanta so' 110, e cinquanta ce li metto io, centosessanta, ci facciamo dare due pezzi e avanza anche il resto.
- Evvai, grande! Oh, spicciamoci va', mi è sceso tutto a me.
- Infatti, pure a me
- Ve l'ho detto: non era buonaaaaa!
- Tu è meglio che vai a vicsinex la prossima volta!
- Fermati, siamo arrivati!
- Aspettate qua. Mo' vengo.
- Che fa, sale?
- Citofona. Mi sa che scende lui.
- Oh, speriamo che si muove, a me m'è sceso tutto.
- Oh, la partita! Accendi la radio.
- E' rotta.
- Eccheccazzo...
- Allora?
- Mo' scende. Oh, ma la partita? Accendi la radio.
- E' rotta.
- E' rotta?
- E' rotta.
- Eccheccazzo.
- Ecco Sacchetta. Dai, mettiamo i soldi.
- A' Froci!
- Sacché!, che sta affà la Roma?
- Vince. 2-0, Totti e Mancini.
- Cazzo, ce li siamo persi, cazzo...
- Dai muoviamoci, che ci vediamo il secondo tempo. Sacché, caccia la roba. Dacci due pezzi.
- Li dobbiamo andare a prendere.
- Come? Dove? A prendere? Ecché non ce l'hai qua?
- E già perché secondo te c'ho la roba in casa? Allora sei scemo, se ero come te già stavo al gabbio a canta' Soli di Adriano Celentano...
- E dove dobbiamo andare?
- Nun te preoccupà, qua vicino. Dai, parti.
- Che palle, Sacché, ce stai affà perde n' sacco de tempo...
- Stai tranquillo. Gira a destra.
- A sinistra.
- A destra.
- Ancora a destra
- Infilati nel cancello.
- Accosta. Cacciate i soldi.
- Cento, venti, quaranta sessanta, ottanta.
- Ok. Aspettate qua.
- Spicciati, Sacché!
- E così ci siamo giocati la partita...
- Eddai non fare il negativo, mo' facciamo e ce ne andiamo...
- Comunque mo' non sento più nulla...
- E' regolare, erano due puppotti, mica due grammi.
- Ma secondo me faceva cagare...
- Mo' c'aggiusta Sacchetta, dai...
- Eccolo! Sta assieme a un altro.
- Sacché? Allora?
- Ragazzi, vi presento Dario
- Piacere, Saverio.
- Marco...
- Michele...
- Dobbiamo andare qua vicino.
- Ancora?
- E lui ce l'aveva ma l'ha finita...però conosce uno che ce l'ha. Dai, metti in moto.
- Che palle...
- Dai spicciamoci, che il secondo tempo è già cominciato da dieci minuti...
- A me me lo dici? Dai, movi 'sto catorcio!
- A sinistra.
- A destra.
- A sinistra
- Vai dritto.
- Sempre dritto.
- Gira.
- No di qua, di là!
- Fermati! Fai inversione e torna indietro.
- Parcheggia davanti al negozio di fiori.
- Aspettate qua.
- Che palle oh!
- Chissà che sta a' ffa' la Roma...
- Che ore so'? Capirai, mancano venti minuti alla fine...
- Vabbè, ce sta Controcampo, almeno quello se lo vedemo pippati
- Sai che me frega a me de Controcampo...basta che se pippa...
- Ma che stanno affà?
- Lo sai te? Io no!
- Ma che palle, aho! Ma se ce ne stavamo a casa nnera megjio dico io?
- Ahò e falla finita!
- Eccoli!, dai, dalla faccia me sa che hanno risolto!
- Te sbagli, quella nunnè la faccia di uno che ha risolto, ce scommetti?
- Ammé me sa che sei te che porti sfiga!
- Allora?
- Dobbiamo aspettare.
- E te pareva!
- A chi?
- Al tipo. Ma sta a venì, vai tranquillo...
- Ma dove sta?
- Sta a casa di amici a vedere la partita...ma mò arriva...
- La partita, cazzo! Che sta affà la roma?
- 4-0. Totti, Mancini, Mancini, e Aquilani.
- Cazzo, ce siamo persi tutto!
- Mitico Aquila!
- Ma porca puttana...che se semo persi...
- Dai, eccolo là!
- Dove?
- La Punto nera. E' lui! Datemi i soldi.
- Ce l'hai già i soldi!
- Ah già! Aspettate qua. Vado e torno.
- Ahò, io mi so' rotto il cazzo, questa è l'ultima volta!
- Infatti. Mica uno si può sbattere così...
- Manco la partita se semo visti!
- Che sta affà?
- Sta transando. Eccolo che esce...dai, glie l'abbiamo fatta...apri lo sportello, dai...
- Allora?
- Tutto a posto! Se ne potemo annà.
- Evvai...
- Ahò, e questi chi sono?
- CARABINIERI. SCENDETE DALLA MACCHINA. FORZA!!!
- Cazzo...
- Puttana eva...
- Li mortacci vostri...
- Forza, ragazzi, lo sappiamo che siete venuti a fare...tirate fuori la roba e forse chiudiamo un occhio, su, fate i bravi.
- Marescià, state a commettere un errore giudiziario...noi si stava tornando dalla partita, veniamo dallo stadio, e ci siamo fermati a salutare un amico...
- Ah sì? Tornate dallo stadio? E che ha fatto la Roma?
- La Maggica? 4 pappine marescià!!
- Sbagliato! Sei a zero, due gol negli ultimi due minuti. Partita storica. Venite con me, che vi faccio vedere i gol, forza!

Pubblicato il 2/2/2007 alle 23.45 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web