Blog: http://vocidipopolo.ilcannocchiale.it

AUTOCODE PER L'ITALIA

- Buongiorno a tutti gli automobilisti da Isoradio, la radio che aiuta voi sconsiderati che andate tutti in vacanza contemporaneamente ad agosto. Tanti anni che faccio lo speaker qui e ancora non ho capito che cazzo pretendete poi da noi. Bene, avete appena finito di ascoltare un album storico del caro vecchio Frank, un mito della mia infanzia, ed eccoci allora alle notizie sul traffico. Traffico sostenuto su tutta la rete autostradale gestita dalla società autostrade per l'Italia.
A proposito, avete sentito che il governo ha bocciato la fusione con gli spagnoli dell'Abertis? Bene, sia detto senza nessuna acrimonia e con la massima obiettività, come è nello stile di Isoradio: il governo non capisce un cazzo, avevamo l'occasione di realizzare autostrade a 28 corsie con autogrill sotterranei, parchi di divertimento, corsie riservate a Porsches, Ferrari, Maserati e Bmw e l'abbiamo persa. Contenti ora? Questo è il governo dei poveri che avete voluto! E ora, siccome mi sono innervosito, niente più notizie per adesso e ciucciatevi Zucchero. Quale album? E perché c'è differenza? Fa lo stesso album da vent'anni, è un altro che vi prende per il culo alla grande ma voi niente da fare eh? Sempre zitti eh?

- Ed eccoci dopo l'album di Zucchero, un cantante eccezionale, orgoglio della musica italiana, di nuovo a parlare di traffico. Che è sostenuto su tutta la rete autostradale di Autostrade per l'Italia. Vi consolerà sapere che quelle quattro mulattiere che qualcuno chiama autostrade che non gestiamo noi, sono al collasso completo. Noi invece ce la stiamo cavando alla grande.
Allora, ecco la situazione: sull'A1 c'è una lunga coda alla barriera di Milano sud provocata dai veicoli in coda alla stazione di Napoli nord. Niente di cui preoccuparsi, se da Milano siete diretti in Austria e siete in treno.
All'altezza di Roncobilaccio-Barberino del Mugello, gli automobilisti in coda hanno disposto le auto a scacchiera e ora è in corso un'avvincente gara di scacchi arbitrata con un megafono da Antonio Peppone che è il recordman della coda, essendo lì dal 12 luglio. Una bisarca che trasportava automobili è stata adibita ad albergo ma è inutile telefonare per prenotare una stanza: è tutto esaurito fino al 15 settembre.
Ci sentamo più tardi per le altre informazioni e ora buon ascolto con la musica di Laura Pausini in concerto in Guateamala. A dopo.

- Rieccoci in diretta da Isoradio. Vi diamo le ultime: sulla Salerno-Reggio Calabria registriamo qualche disagio per i lavori per la terza corsia che comportano per gli automobilisti diretti a Reggio una piccola deviazione per Bari. Niente di preoccupante, comunque, l'amministrazione di Bari è lieta di comunicare che coloro che volessero farsi ricoverare per controlli sullo stress, i suoi ospedali sono a disposizione.
Sulla A14 in direzione della Puglia, ci sono rallentamenti causati da una serie di incidenti a catena dal km 145 al km 645, causati sicuramente da distrazione alla guida, nonostante i cartelli lampeggianti a luci abbaglianti stroboscopiche che indicano prudenza alla guida. Ma gli italiani, si sa, puoi avvertirli, ma fanno sempre di testa loro.
Ultima notizia per ora: sulla statale Bibbiate-Trembate, in direzione di Sesto San Giovanni, zona industriale, il traffico è scarso. Approfittatene, dunque. E ora per voi, la discografia completa di Ivana Spagna, a dopo!

- Rieccoci per un aggiornamento: sulla A1 a RoncoBilaccio, i Tir adibiti ad alberghi sono diventati 18. Alla gara di scacchi è stata aggiunta una morra cinese composta solo da auto Smart. La stessa casa Smart sta riprendendo la scena da un elicottero per il suo prossimo spot.
Al km 14 dela diramazione nord, incrocio uscita A15, latitudine 14,56 longitudine 765, 18, nei pressi del casello x143Ym base 2, altezza 3,14, proprio all'altezza di Peppe il macellaio, c'è un'auto ferma in corsia d'emergenza con un bimbo che fa la pipì sul guard rail. Simpatico ragazzetto!
E arriva adesso la notizia che la coda per incidente sulla diramazione 411, Milano-Lecce e ritorno, si è risolta, trasformandosi in coda per altri motivi. Appena li sapremo, ve lo farempo sapere.
All'altezza del casello di Bari Nord assisistiamo a qualche migliaio di inversioni di marcia di automobilisti avvisati da una radio locale che le code al casello di Ventimiglia, in direzione Francia, sono finite. Ma attenzione, abbiamo accertato che era uno scherzo, quindi non prendete decisioni avventate e rimettetevi in coda.
E ancora: sulla Firenze Mare, in direzione Viareggio, la storica coda formatasi nel 1976, dichiarata patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, ha spinto gli automobilisti a scavare gallerie sotto il suolo stradale. A questo proposito la Cooperativa Automobilisti per le Gallerie dell'Italia cerca tecnici e manovali per rimuovere i detriti.
E ora buon ascolto con l'album triplo di Tiziano Ferro, dal titolo "Stop, dimentica", canzone scelta dalla società autostrade come colonna sonora di questa estate 2006.

- Rieccoci qui dal centro di controllo di Isoradio. Sulla A30, direzione A15, ingresso 2, casello 3, km 4, carreggiata destra per chi viene da sinistra e sinistra per chi viene da destra, centrale per chi sta ascoltando ma non gliene frega nulla, una coda particolarmente lunga, formatasi ai primi di maggio, ha preso vita autonoma e ora si agita freneticamente, causando non pochi problemi a chi risiede da anni nell'altro senso. E' stato chiesto l'intervento della Protezione Civile che appena è arrivata ha cominciato a distribuire bottigliette con l'acqua santa. Cose che capitano, gentili amici.
Sulla bretella di Roma nord c'è una coda dovuta ad una serie di incidenti a catena provocati da automobilisti che improvvisamente, secondo i rilievi della polizia stradale accorsa in deltaplano, hanno improvvisamente lasciato il volante per afferrare con entrambi le mani i propri genitali. Secondo qualche sopravvissuto la colpa sarebbe dei nuovi cartelli luminosi della società autostrade con la scritta: "Su questo tratto, da gennaio, sono morte 250 persone di fame e di sete, mentre erano in coda. Il prossimo potresti essere tu". A questo riguardo la società autostrade nega che l'avviso volesse essere jettatorio.  
Infine, sulla MIlano-Genova il traffico è ripreso dopo che una decina di fuoristrada del tipo "Aggressive-Predator", ha raso al suolo i caselli, prendendo in ostaggio le macchine Bancomat fino a vacanza conclusa. La società Autostrade deplora l'accaduto e augura a tutti un buon viaggio sulla nostra rete autostradale. E ora, che sta facendo notte, cosa c'è di meglio di un requiem di Mozart? A domani mattina, gentili automobilisti, ci ritroviamo tutti qui su Isoradio, non mancate! Ah, già, e come potreste mancare? ahahahahahahah        

Pubblicato il 5/8/2006 alle 15.1 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web