Blog: http://vocidipopolo.ilcannocchiale.it

ARRAMPICARSI SUGLI SPECCHI

- Buongiorno
- Buongiorno
- Allora, Dottor Pollari, vuole dirci se lei mai seppe dell'intenzione dei servizi segreti americani di sequestrare Abu Omar?
- Mi consenta una precisazione. Io non seppi mai che la Cia volesse sequestrare Abu Omar
- Guardi, un testimone dice l'esatto contrario
- Io seppi dell'intenzione di "prelevare" Abu Omar, non di sequestrarlo.
- E quale è la differenza?
- La differenza è che sequestrare significa sequestrare, mentre prelevare significa prelevare. Mi scusi eh, ma bisogna essere precisi.
- Secondo lei Abu Omar fu rapito o prelevato?
- Bisognerebbe chiederlo a lui.
- Già fatto, lui dice che è stato rapito.
- Bene.
- Bene un cazzo mi scusi. Lei sapeva o no del rapimento?
- Io sapevo di una certa loro intenzione di attenzionare il soggetto.
- Che vuol dire "attenzionare"?
- Significa che lo tenevano d'occhio.
- E per quale motivo?
- Credo che gli interessasse.
- Senta dotto Pollari, lei sapeva che lo volevano rapire o no? dica si o no, per favore...
- .............
- Dottor Pollari?
- ...............
- Ha sentito la domanda?
- Certo. un attimo sto ricordando....
- Dottor Pollari, non è che possiamo stare qui tutta la mattina, sa?
- Eh, un attimo che arrivano i ricordi......
- Allora?
- Allora, io sapevo che loro volevano, ma non sapevo che loro facevano.
- E che vuol dire?
- Cioè che quando l'hanno rapito, io ho detto: ma guarda un po', ma come è possibile?
- Come è possibile cosa?
- Che fosse scomparso, ho pensato, ma guarda che combinazione...
- Quindi lei non sapeva.
- Sapevo cosa?
- Senta, ha intenzione di prenderci in giro ancora per molto? Lei sapeva o non sapeva? Dica si o no.
- Eh, ma non è così semplice, mi scusi.
- Lei è reticente, allora.
- Assolutamente no. Io sono qui per aiutare la giustizia.
- Non ci pare. Lei sapeva o no dell'intenzione di rapire Abu Omar?
- Avevo sentito delle voci...
- Quindi sapeva?
- Beh, delle voci dicevano che volevano farlo, ma altre voci dicevano di no, quindi....
- Dottor Pollari, sono tutto sudato. Lei informò il governo delle "voci"?
- Certamente. E' mio dovere.
- E ci può dire cosa disse al governo?
- Ma certo. Dissi: forse, bisogna fare attenzione, probabilmente, credo che qualcosa forse potrà succedere, dobbiamo stare attenti perché, in tempi di terrorismo, non si sa mai cosa viene in testa alle persone, e forse credo che probabilmente, sempre che non succeda nulla, forse non tutti gli islamici a Milano possono stare tranqulli, con tutto quello che si dice in giro, forse probabilmente c'è da stare attenti, ecco!
- Ma non si capisce niente...
- Eh ma io questo sapevo!
- Quindi non sapeva!
- No no, io sapevo!
- E che cosa sapeva?
- Ma l'ho appena detto!
- Ha detto una serie di cose senza senso!
- No mi scusi, è solo gergo tecnico dei nostri servizi...posso riassumerle i concetti principali se vuole...
- Ecco riassuma!
- Allora, Abu Omar poteva restare lì, poteva andarsene da solo, poteva essere rapito, o poteva essere prelevato, o poteva anche succedere qualche altra cosa. Tutto qui.
- Senta lei è reticente, io la incrimino per reticenza.
- Ma scusi, le sto dicendo come sono andate le cose e lei s'incazza?
- Basta, se ne vada!
- Io comunque il mio dovere l'ho fatto. Il governo sapeva tutto!
- Ma TUTTO COSA?
- Glel'ho appena detto, ma se lei non vuol sentire non so che farle...
- Arghhhhhh.......
- Posso andare?
- Argggggggghhhhhhhhhhh
- Arrivederci!
 

Pubblicato il 17/7/2006 alle 13.43 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web