.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


18 gennaio 2008

ADORNATO: VI PRESENTO CLERICAL



ANSA - Da Mercoledì 23 gennaio sarà in edicola un nuovo quotidiano: Liberal di Ferdinando Adornato. Il presidente della fondazione Liberal firmerà la testata, da lui fondata nel 1995 e ne sarà di fatto l'editore. La testata sarà diretta da Renzo Foa e avrà anche un altro direttore di prestigio: Michael Novak, l'influente intellettuale dell' American Enterprise Institute, che ha accettato di 'firmare' il nuovo quotidiano da Washington. Un consiglio di direzione affiancherà poi questo gruppo dirigente e sarà composto da Giuliano Cazzola, economista di area Forza Italia,  Gennaro Malgieri consigliere di amministrazione della Rai, di area An e Paolo Messa direttore
del mensile Formiche, di area Udc.
Tra le firme che collaboreranno al giornale: da Mons. Rino Fisichella al Maestro Claudio Scimone, da Francesco D'Agostino a Francesco Alberoni ed Eugenia Roccella. E ancora: Mario Arpino Sergio Belardinelli, Mauro Canali, Enrico Cisnetto, Roberto De Mattei, Carlo Jean, Giancarlo Galli, Arturo Gismondi, Giorgio Israel, Mauro Mazza, Assuntina Morresi, Carlo Secchi, Stefano Silvestri e Carlo Ripa di Meana. (ANSA)

Ogni tanto anche l'Ansa prende una cappellata. Il nuovo giornale di Ferdinando Adornato non si chiama "Liberal" ma "Clerical" (d'altronde con quei collaboratori lì, come si fa a confondersi? Mah!). Ma è comunque una buona notizia: nasce un quotidiano clericale che fa riferimento ad una cultura oggi fortemente presente nel nostro Paese ma ancora non adeguatamente rappresentata a livello culturale e governativo. Vocidipopolo ha chiesto all'editore Ferdinando Adornato di anticipare a noi peones il suo editoriale di apertura che pubblichiamo in anteprima e di cui lo ringraziamo vivamente. Grazie Ferdinando, per la stima.

Essere Clerical

Di Ferdinando Adornato

Cari lettori dopo diversi anni di assenza "Clerical" torna in edicola e questa volta sotto forma di quotidiano. Molto tempo è passato da quando dovetti chiudere la rivista settimanale "Liberal" per mancanza di lettori. Allora mi chiesi come mai un progetto sicuramente valido come Liberal che voleva riunire sotto un unico giornale tutte le anime ultraconservatrici di questo paese, non riuscì ad avere un adeguato seguito. Evidentemente, mi risposi, non ero riuscito a spiegarmi come dovevo. Lo faccio adesso, cercando di essere più chiaro possibile e nel contempo presentarvi le firme che scriveranno sul Clerical. Probabilmente uno dei motivi dell'insuccesso, forse il principale, fu proprio la testata "Liberal" invece di "Clerical".

Fin dai primi numeri di Liberal fu chiaro a tutti che il giornale non c'entrava una mazza con la cultura liberale. Come potevano infatti definirsi ispirati di cultura liberale articoli che di riffa o di raffa, di dritto e di rovescio, di lana o di seta, alla fine andavano tutti a parare in due uniche direzioni: Forza Italia che, come sapete sta all'autentica cultura liberale come Fidel Castro alla cravatta, e il Vaticano che, come ben sapete sta alla cultura liberale come Calderoli alla riflessione. Ecco, mi son detto, nel momento in cui mi si ricapiterà l'occasione devo essere chiaro fin dall'inizio. Voglio fare un giornale ultra conservatore, retrivo, intransigente, bacchettone, bigotto, di retroguardia spinta, fondamentalista, neo capitalista, ultracattolico di destra ma di destra quella vera, mica stupidaggini tipo Fini, per intenderci. E questo dovrà essere chiaro fin dall'inizio.

Ecco, il momento è giunto, l'ora delle decisioni irrevocabili è arrivata, Clerical si appresta a fare il suo ingresso nel recinto delle opinioni con la consapevolezza che ovviamente la nostra opinione è superiore alle altre, perché proviene da una Verità Rivelata, cosa che manca totalmente alle altre opinioni presenti, notoriamente frutto, nel migliore dei casi, di menti magari apprezzabili ma pur sempre umane.

Ma sbaglierebbe chi dovesse pensare che Clerical non sarà aperto al dialogo con le altre culture (sarebbe meglio chiamarle superstizioni ma non vogliamo essere noi i primi ad incrociare le spade), anzi, noi solleciteremo sempre il dialogo con questi simpatici e pittoreschi stregoni del pensiero moderno, ma sempre tenendo presente quello che è il nostro concetto di dialogo, che è facilmente e felicemente sintetizzabile: noi parliamo e gli altri ascoltano.

Non conosciamo infatti altre forme di dialogo che non sia il nostro monologo, perché questa è la nostra missione, per questo ci hanno mandato sulla terra. Ed è per questo che uno dei direttori di Clerical è Michael Novak.

Conoscete tutti Novak, teologo e politologo americano  uno degli alfieri del cattolicesimo neo conservatore, e fautore del capitalismo senza limiti, tanto per fare un esempio, la sua visione ideale è la Coca-Cola che sponsorizza la deforestazione completa dell'Amazzonia per farci una base sotterranea di missili puntati contro chiunque, con sopra un enorme Burger King. C'è chi dice che sarebbe sbagliato, ma io ribatto allora: dal pericolo islamico fondamentalista chi ci difende, l'Uomo Ragno?

Noi di Clerical pensiamo che un fucile puntato su chiunque passi sotto casa nostra e anche sotto casa degli altri, sia un buon metodo, attento a come ti muovi che ti faccio saltare le cervella. E cerca di andare in Chiesa più spesso, magari in ginocchio sui ceci.

Anche i grandi temi etici saranno ampiamente trattati da Clerical, attraverso la collaborazione di Eugenia Roccella. Conoscete certamente Eugenia, ultra cattolica conservatrice, a destra di Ratzinger, fautrice della fecondazione assistita dallo spirito santo, si tromba solo per procreare per il resto tu te lo annodi, lei se la chiude e finisce lì. Come non citare anche il suo progetto di legge per l'abolizione dell'orgasmo e la sua proposta di tutela dei diritti del nascituro fin dall'idea del concepimento così come facciamo nostra la sua idea di rivedere la legge sull'aborto abolendolo, così come ci pare più che ragionevole la sua idea di abolire le farmacie dato che dolore e sofferenza sono doni del signore.

Sono tutti temi sul tappeto che noi ampiamente tratteremo con la convinzione di essere nel giusto mentre gli altri non capiscono un cazzo e ogni cosa bisogna prima spiegargliela e poi assicurarsi che seguano passo passo le istruzioni, e nei casi più gravi, arrestarli e buttare via la chiave. Ma noi non ce la prendiamo. Siamo nati per soffrire. E per redimere.

Avrei voluto presentarvi le altre firme di Clerical, da Mauro Mazza direttore del Tg2 in quota AN - un moderato progessista quindi, ma noi siamo aperti, come ho detto prima, alla contaminazione tra chi la pensa come noi e chi ancora non sa di pensarla come noi e non si è ancora presentato al reclutamento ma è questione di giorni - ad altre firme illustri che qui non ho spazio per citare.

Ci auguriamo in futuro di ospitare interventi illustri di illuminati intellettuali come Jean Marie Le Pen, George Heider, i gemelli polacchi Katzinsky, qualche erede di Pinochet, oltre ovviamente ai nostri simpatici sostenitori Don Rumsfeld, Dick Cheney e tutti gli amici della destra ultra ortodossa americana. Giuliano Ferrara no, perché c'ha chiesto una cifra esagerata.

Ora devo davvero terminare, ci vediamo in edicola, pace e bene fratelli e ricordate: noi siamo una civiltà superiore e ci tocca affermarlo dovunque. E' la nostra missione.          

sfoglia     dicembre        febbraio
 
 




blog letto 1092119 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA