.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


31 agosto 2007

CAPIRE LIERA



Il mese scorso una società di gestione americana ha lanciato sul mercato statunitense un nuovo fondo che replica le strategie di gestione "managed futures" degli hedge funds che fino a oggi erano di esclusivo dominio dei grandi investitori. Il fondo ha l'obiettivo di seguire, utilizzando obbligazioni strutturate, la performance dell'indice Standard & Poor's Diversified Trends Indicator (S&P DTI) ; si tratta di un indice particolare, perché è il risultato di un algoritmo della società Alpha Financial Technologies che prevede l'assunzione disciplinata di posizioni lunghe e corte al 50% su futures valutari e finanziari e al 50% su futures in commodities.  Il risultato dell'algoritmo dell'indice S&P DTI è infatti una performance che nel periodo gennaio 1985-dicembre 2006 ha mostrato una correlazione molto bassa (-0,078) con l'indice S&P500 della Borsa Usa e con l'indice Lehman Aggregate Bond delle obbligazioni americane (0,038).

Rubrica "Capire la Borsa" di Marco Liera sul Sole 24-Ore


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. borsa sole 24 ore liera

permalink | inviato da vocidipopolo il 31/8/2007 alle 16:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


31 agosto 2007

ULTIM'ORA



Notizia flash: Aumentano gli incendi e la situazione peggiora. La Protezione Civile ha chiesto ufficialmente l'intervento dei lavavetri.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. incendi lavavetri

permalink | inviato da vocidipopolo il 31/8/2007 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 agosto 2007

RISPOSTE A GRANDI DOMANDE

Finalmente svelato, su «Newton» di settembre, un grande interrogativo:

Che cosa c’era prima del Big Bang?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. newton big bang

permalink | inviato da vocidipopolo il 30/8/2007 alle 16:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


30 agosto 2007

FURBETTI DEL COMMENTINO




"Sono i giornali e i tg ad aver montato il caso di Garlasco nel vuoto di agosto. E i più ipocriti tra loro, dopo aver gonfiato spazio ed evidenza a dismisura, hanno anche chiosato pelosamente: Il rischio è che ora diventi tutto materia per i programmi di seconda serata quando riprenderà la stagione televisiva. (...) State pur tranquilli che se il circo dell'informazione "seria" "autorevole" e "impegnata" non avesse acceso tutti i suoi riflettori, nessun Corona sarebbe mai arrivato a prendere contatto con le gemelle Cappa.
Enrico Mentana*, rubrica su Vanity Fair

*Cenni biografici sull'autore: Enrico Mentana, da poco giunto sulla Terra da Marte dove ha diretto per tanti anni l'Eco della Galassia, periodico specializzato in macroproblemi universali, è un giornalista extraterrestre. Per molto tempo si è creduto che fosse stato lui ad aver fondato e diretto il Tg5 che, per chi non lo rammentasse, con la cronaca nera s'ammucchiava quattro volte al giorno, ma Mentana da Marte ha recentemente smentito la notizia affermando che, nonostante la forte somiglianza, l'ex direttore del Tg5 era solo un suo omonimo.


30 agosto 2007

RICERCA SCIENTIFICA



- In Italia si studia la tuta di Spiderman. Secondo ricercatori del Politecnico di Torino potrebbe essere pronta entro dieci anni!
- Poi dice che c'è la fuga dei cervelli all'estero.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ricerca estero spiderman fuga cervelli

permalink | inviato da vocidipopolo il 30/8/2007 alle 12:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 agosto 2007

LETTERE A VANITY FAIR



Caro Direttore, ieri mentre mi accoppiavo appassionatamente con la mia segretaria, ho guardato di sfuggita sulla scrivania. C'era l'ultimo numero di Vanity Fair! Ho smesso immediatamente l'ormai inutile accoppiamento e ho provato sensazioni incredibilmente superiori nello sfogliare il settimanale. Vi amo, vi desidero, vi voglio.

Caro Direttore, ieri passeggiavo per le vie del centro della mia città quando ho sentito uno parlare male di Vanity Fair. L'ho picchiato selvaggiamente e l'ho lasciato morto a terra. La prossima volta, ci pensa due volte, il decerebrato.

Caro Direttore, sto in pausa dalla catena di montaggio, tra l'altro se mi scoprono mi fanno il culo. Ma non potevo esimermi dall'entrare di nascosto nell'ufficio del caporeparto e inviarvi una mail dal suo pc per dirvi che fate delle copertine bellissime. Grazie di esistere.

Caro Direttore, dovevo sposarmi la prossima settimana, ma è tutto finito. La mia futura moglie, quell'insensibile, non accettava come viaggio di nozze un tour nella vostra redazione. E allora l'ho mandata a quel paese (tra l'altro è una che legge Eva Tremila, figuriamoci). Toglietemi tutto, ma non Vanity Fair.

Caro direttore, le ho fatto un bonifico di 10mila euro sul conto corrente. Perché? Ma perché siete quelli di Vanity Fair!

Caro Direttore, posso fare un appunto? L'ultima copertina non era eccezionale ma solo meravigliosa. Comunque ho fiducia in voi e vi comunico che ho appena disposto un abbonamento per tutti i miei concittadini. Sono il sindaco di un comune di 500mila abitanti, ma non importa, non sono mica soldi miei...e poi la cultura non ha prezzo!

Caro Direttore, vuole mia figlia come amante a ore? Gratis naturalmente per Vanity Fair

Caro Direttore, dove posso trovare gli arretrati di tutti i numeri, compresi i numeri zero, le prove di copertina, i contratti di assunzione dei giornalisti, le telefonate del direttore ai suddetti, e le conversazioni preliminari del direttore che ipotizzava la creazione di Vanity Fair in Italia?

Caro Direttore, ieri il mio edicolante non ha esposto Vanity Fair nella dovuta evidenza. Non lo farà più, anche perché gli ho bruciato l'edicola. Come faccio adesso? Non è un problema, a me il giornale arriva a casa, sono abbonato!

Caro Direttore, potrebbe inviarmi in anteprima il numero di febbraio 2008? Vorrei farlo vedere ai miei amici e farli crepare d'invidia!

Caro Direttore, grazie per la news di tre righe in fondo alla pagina sui Panda che sono nati in Cina. Ho pianto per una settimana.

Caro Direttore, grazie per il sommario dei contenuti. Dall'emozione sono svenuta

Caro Direttore, ma quando la finirete di scrivere 'ste fregnacce e di spacciarle per lettere al direttore? 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lettere vanity fair

permalink | inviato da vocidipopolo il 29/8/2007 alle 17:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


28 agosto 2007

GENI INVESTIGATIVI



- Novità sull'omicidio di Anna Politovskaya. Secondo i russi sono stati i ceceni.
- Fantastico! Chi le ha condotte le indagini, Carlo Taormina?


27 agosto 2007

VITTORIO FELTRI IN ESCLUSIVA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un pezzo dell'ottimo Vittorione Feltri scritto come sempre in esclusiva per noi di Voci di Popolo.



Una alla sera e una alla mattina
Di Vittorio Feltri

Non sono d'accordo con i soliti cialtroni commentatori italiani che scrivono un tanto al chilo lautamente pagati dai padroni confindustriali, mica noi che ci siamo fatti da soli, che hanno rimproverato all'allenatore del Catania Baldini di aver dato un calcio in culo al suo collega del Parma.
Tanto per cominciare un calcio in culo è un calcio in culo, mica una molotov che i soliti rossi di casa nostra, ora diventati democratici dei miei stivali, lanciavano a più non posso nei favolosi anni '70. Oltreutto vantandosene pure, razza di pirla purtroppo nemmeno in via d'estinzione. Diciamo le cose come stanno, parliamo come mangiamo per una santissima volta: se oggi tu che mi stai leggendo hai voglia di dare un calcio in culo a chi ti sta affianco, ebbè un motivo ci sarà e guarda caso il più delle volte è un motivo sacrosanto, ad esempio che ti hanno rotto davvero i maroni che manco il restauratore più raffinato è capace di rimetterli assieme, talmente sono andati a pezzi a furia di cagare fuori dal seminato.
E allora non ti resta che una soluzione: un bel calcio in quel culo grasso e flaccido e fuori dai palle, pirlone coglione. Finalmente.
Se tutti quelli che volessero dare un calcio in culo a chi scassa gli zebedei impunemente, finalmente lo facessero, così come ha fatto Baldini, beh, questo paese sarebbe un paese migliore o quantomeno con meno coglioni che camminano diritti che già sarebbe un buon risultato, vacca d'un mondo boia.
E a proposito. Anche io avrei voglia di dare un bel calcio in culo a quella lì, come si chiama, quella francese che ha detto che Curcio è un'eroe.
Si, eroe di questo santissimo sovrano che c'ho in mezzo alle gambe, cara la mia francesina merci beaucoup che in effetti te lo darei un piccolo beaucoup dove dico io e mica una volta sola, razza di stupidina francesina.
La tipa, che ha il solo pregio di essere una manza che ancora oggi volentieri te la lavoreresti ben benino andando giù di cesello, ha dato aria al pertugio facciale, buono per altre e più meritevoli imprese, seminando somme sciocchezze e dimostrando ancora una volta come peggio di una donna ci sia solo una donna francese quando non sta piegata a quarantacinque, o al minimo, a novanta gradi. Invece di rassettare la casa o di dare acqua alle piante assetate da questo caldo boia d'un mond lader, che qua in redazione si scoppia dio bono, o meglio ancora a prendere ristoro da un buon nerbo bergamasco che ce n'è sempre bisogno ve lo dico io, se n'è uscita a discettare di politica, la signora transalpina bona ora più di prima e anzi sapete che vi dico?
Che un calcio in culo io lo do a tutti quelli che l'hanno criticata, che eran rossi e ora son pirla, mentre alla francesina se viene qua glielo insegno io a lasciare da parte la falce e a concentrarsi sul martello che due botte non si negano a nessuna, figuriamoci alla francesina ancora frizzantina che una botta gliela dai la sera e una alla mattina.


22 agosto 2007

LE PEGGIORI SCOPERTE DEL XXI SECOLO

Il Corriere pubblica un servizio con le migliori scoperte del XX secolo. Ottimo. A me però, chissà perché, vengono in mente le peggiori scoperte di questo secolo.

Esportare la democrazia
Sei nato in un altro paese, segui leggi, usi e costumi tutti tuoi, da infinite generazioni. Poi un giorno arriva uno con la mimetica e la mitragliatrice e ti infila un missile su per il retro, oltretutto in controsenso. Il bello è che si aspetta pure che tu gli dica grazie.

Lavorare in outsourcing
Il tuo lavoro consiste nel fare molto meglio quello che farebbe un dipendente ma guadagnando meno della metà. In compenso sei libero di lasciare il posto a uno ancora più inguaiato di te che accetta meno di quanto prendevi tu dato che l'hanno appena fatto fuori da un lavoro che anche lui faceva in outsourcing. Lui pero deve darci dentro un po' più di te, altrimenti la scelta non si giustifica. Per il futuro, quindi regolati.

I crossover
Sono quelle automobili più grandi del normale. Non sono fuoristrada, non sono Suv perché non hanno il parabufali davanti, non sono da corsa, non sono station wagon. Sono solo più grandi, forse perché i proprietari sono tutti miopi e stentano a trovare l'auto nel garage. A che cazzo servono ancora nessuno l'ha capito, in attesa stanno lì a consumare gasolio anche da fermi.

Il call center in outbound
Alle nove e mezzo di sera sei lì che finalmente trombi con quella poverina di tua moglie che di solito non ti vede mai e uno ti chiama sul cellulare per chiederti se sei soddisfatto con Fastweb e se invece non hai voglia di provare con Telecom. E' in quel momento che pensi che alla fine l'Occidente crollerà sotto le sue macerie marciscenti. Stai per rimetterti all'opera, ma non fai a tempo: c'è Sky che ti chiede se vuoi tre mesi gratis di calcio a tutte le ore. No grazie, però ora, di riprendere a trombare non hai più voglia. Maledetti.

Il call center inbound
Il servizio clienti è sempre più un sevizio clienti. Chiami per un problema e ti chiedono la carta d'identità, la partita iva, il codice cliente e se sei battezzato. Poi prendono nota e ti faranno sapere. Se poi il tuo problema non è uno standard ma sei così sfigato da averne uno tuo in esclusiva assoluta, allora sei fregato. Ah, la telefonata la paghi tu. E mille grazie.

Lo sciopero fiscale
Oggi ho visto molti scioperanti fiscali scioperare contro l'eccessiva pressione fiscale. Erano tutti assieme, a bordo dei loro transatlantici ormeggiati nei porti turistici e nei loro crossover (vedi sopra) diligentemente parcheggiati al posto delle strade nei centri storici. Erano tutti incazzati contro l'eccessivo, incredibile, pazzesco, intollerabile peso fiscale che avrebbero dovuto pagare se non si fossero da tempo attrezzati per non pagarlo, intestando anche le mutande Calvin Klein alla società XXXXX.inc di Huba-Huba, nello stato di Wata-wata, nuovissima nazione che non compare nemmeno sulle carte geografiche. Figurarsi se c'è un numero di telefono. Per farci cosa poi...

La Finanza derivata
Prendi un mutuo a rischio che nessuno pagherà mai, lo metti in un bel contenitore chiamato bond e lo chiudi un un bellissimo pacchetto regalo chiamato "Hedge fund" e lo vendi a tutti. A Napoli si chiama "pacco" e se ti prendono ti denunciano. Nelle Borse di tutto il mondo si chiama "mercato dei derivati" e solo quando rimani nella merda ti accorgi che sì, in effetti, hai acquistato della merda, ma derivata però. Ora però paga, cortesemente, grazie.

La tua amica banca
Non so la tua. La mia amica banca ci mette sette giorni lavorativi per accreditarmi su Roma un assegno emesso a Napoli. Roba che se andavo io a piedi a Napoli a prendermi i soldi e tornavo sempre a piedi a roma a versarli sul conto facevo prima io. E avevo pure il tempo per farmi un weekend sulla costiera. La mia amica banca se deve prestarmi 10 euro vuole la garanzia che io ne abbia venti, non so la tua. la mia però presta cento milioni di euro a uno che non c'ha nemmeno il box intestato. Non so la tua, la mia evidentemente giudica dalle facce dei clienti.

Apparire per essere
Oggi hanno trucidato un bambino sotto casa mia, investendolo in pieno con un tir mentre giocava nel parco pubblico. Mi sono ubriacato, ho disseminato droghe per tutto l'appartamento, ho appiccicato dappertutto dei poster di Corona e mi sono fatto prestare un paio di film porno con animali da quello del piano di sotto. Poi ho chiamato il 112 e ho confessato: sono io l'assassino del bimbo e adesso stanno venendo ad arrestarmi. Ho calcolato che il tempo che impiegheranno per capire che non c'entro un cazzo, sarà più che sufficiente per garantirmi una ottima copertura mediatica, per interviste sui maggiori quotidiani e almeno un paio di memoriali sui settimanali popolari. E quando uscirò, me la prenderò coi carabinieri e coi giudici che stanno scarcerando un colpevole reo confesso. Mi sembra abbastanza per garantirmi una partecipazione all'isola dei famosi.

Calderoli ministro delle riforme
Non c'è altro da dire.


20 agosto 2007

DISCORSI DA SPIAGGIA/ 1



- Ehi!
- Che è?
- Guarda questa!
- Minchia...
- Una fata!
- Di più, una dea!
- 'mmazza che tette oh, da infarto!
- Perfette! e vedi che culo, roba da Caravaggio...!
- Le tette sono finte!
- 'azzo dici? Macché finte! sono verissime...
- Sono finte dai! Si vede bene che sono finte!
- No, quello che si vede bene è che stai male!
- E' un reggiseno imbottito, tutto qui. E le tette sembrano perfette.
- Tutto qui un cazzo! Un reggiseno imbottito non dà questo effetto.
- Ah no? e te che ne sai?
- Io so tutto di reggiseni, io non so quanti ne avete slacciati voi, io però...
- Aaaaaa, adesso siamo alla classifica dei reggiseni slacciati, ma falla finita che quando li slacciavi tu i reggiseni erano appena usciti sul mercato...
- Vabbè, comunque quelle sono tette rifatte, ve lo dico io. E' un lavoro fatto bene, niente da dire, ma è un lavoro appunto, sotto c'è il silicone...
- Ma come fai a dire una cosa del genere? Se fossero state finte si sarebbe visto la piega tipica delle tette finte, quella sulla parte superiore della tetta, cosa che invece non c'era.
- C'era!
- No, non c'era
- Massì che c'era!
- T'ho detto di no!
- Ancora con questa storia? Era un reggiseno imbottito!
- E basta co' sto reggiseno imbottito, e falla finita!
- Oggi i chirurghi fanno cose incredibili, altro che piega che si vede e cazzi vari. Oggi se ci stai a spendere un po', ti fanno due tette che non te ne accorgi che 'sò finte, le guardi da vicinissimo e ti sembrano vere vere vere! Altro che piega e cazzate così!
- E che ne sai tu della chirurgia di oggi?
- Io leggo, mi informo, mica come voi bestie...
- Comunque la chiave è il reggiseno che è imbottito.
- vabbe, basta, qualcuno gli spari a questo! Sparategli a lui e al reggiseno imbottito.
- Zitti un po'. eccola che ripassa, occhio...
- Mmmmmm
- Uaauuuuu
- Anvedi oooh....
- Si si, non c'è dubbio, sono tette vere
- Nossignore, cazzo, ma venite proprio dalle caverne... quelle sono tette rifatte bene, benissimo ma rifatte...
- Reggiseno imbottito!
- Cazzo non lo reggo più, fate qualcosa!
- Non aveva la piega!
- E ti ho appena detto, cazzo, che la piega non si vede più se fai un lavoro di fino. ma lo sai da cosa ti accorgi, oggi, che le tette sono rifatte?
- Dalla piega!
- Vabbè uccidetelo!
- Dal fatto che quando ti sdrai le tette restano in piedi, è quella la chiave!
- Sbagliato, tutti e due. Vedete cosa vuol dire leggere solo la gazzetta dello sport? Oggi le vere tette finte, le riconosci solo da una cosa...
- Che cosa?
- Da cosa?
- Lo so io. Dal tatto. Io una volta ho toccato quelle di un trans, mi sembrava un pallone da pallavolo, un po' sgonfio, ma ancora giocabile...
- Sbagliato, tutti e tre! Dalla temperatura delle tette!
- La temperatura?
- Esatto bestia, dalla temperatura. Rispetto a tutto il resto del corpo, le tette finte sono un po' più fredde di tutto il resto. Ecco da cosa te ne accorgi...diciamo un grado un grado e mezzo in meno...
- Maddai!
- Ma davvero?
- Esattamente!
- Incredibile...
- Vabbè ma un grado in meno come te ne fai ad accorgere, che fai stai lì col termometro in mano a prendere la temperatura...zonale...?
- Non capite tutti un cazzo, quello è un reggiseno imbottito.
- Fermo, che fai?
- No io t'ammazzo, ora t'ammazzo....se lo dici un'altra volta, t'ammazzo!
- Ehi, guardate quella!
- Chi?
- Come chi? Questa! Ammazza che culo!
- Però...
- Mitica!
- Minchia, un culo perfetto!
- E' rifatto!
- ma che cazzo dici, ma che adesso si rifanno pure i culi?
- Non c'è niente da fare...siete vecchi, morti, puzzate di putrefatto!
- Si vede benissimo!
- Cosa?
- Che è un culo imbottito!

sfoglia     luglio   <<  1 | 2  >>   settembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA