.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


27 settembre 2006

LE FICTION CHE VEDREMO

Rai 1
Macellaie
Con Sabrina Ferilli, Ida Di Benedetto, Lorella Cuccarini, Barbara D'Urso Luca Barbareschi, Massimo Ghini.
Con la partecipazione straordinaria di Isabella Ferrari.
Regia di Renato De Maria
10 puntate

Sofia Proietti, (Sabrina Ferilli) è una tranquilla casalinga, madre di tre figli e moglie di Gastone, titolare della rinomata macelleria omonima, situata a Roma nel quartiere periferico di Tor Bella Monaca. La famiglia Proietti tira avanti senza particolari problemi, ma un giorno sfortunato, Gastone perde la vita per un banale incidente, schiacciato da una gru caduta da un tir che aveva bucato una gomma, mentre lui era distratto da un gattino che piangeva. Maria si trova così, di punto in bianco, da sola e senza mezzi di sostentamento a dover sfamare i tre figli oltrettutto in grave sovrappeso a causa di una disfunzione della tiroide che costringe i poveretti a mangiare diversi chili di pasta e carne al giorno. Decide allora di gestire la macelleria in prima persona, facendosi aiutare dalla ex-parrucchiera Matilde (Lorella Cuccarini) e dal pugile un po' suonato, rude ma generoso, Alberto (Massimo Ghini), da sempre innamorato di lei. Le due macellaie affrontano con coraggio e abnegazione un mestiere sconosciuto, ma vengono aiutate e incoraggiate da tutto il quartiere. Ma ben presto Maria scopre che Gastone aveva dei debiti, contratti in spericolati tornei di scala 40, con la temibile usuraia Agata (Ida Di Benedetto) che attraverso il suo uomo di fiducia, il violento, psicopatico, perverso, omosessuale, musulmano, fumatore Ugo (Luca Barbareschi), minaccia le due donne pretendendo il pagamento del debito, nel frattempo arrivato a 35 miliardi di euro. Per fortuna, accorre in loro aiuto la Commissaria di polizia Lorenza (Isabella Ferrari), affezionata cliente innamorata del bollito di manzo delle macellaie, che farà di tutto per incastrare la malvagia Agata, organizzando un finto pagamento in contanti con un tir contenente banconote false. Riusciranno le macellaie a coronare il sogno di una vita tranquilla?

Raidue
Cuore fa rima con dolore
Con Deborah Caprioglio, Massimo Ghini, Lorenzo Crespi, Gabriel Garko, Eva Grimaldi, Raul Bova.
Con la partecipazione straordinaria di Sabrina Ferilli.
Regia di Renato De Maria
261 puntate

Tre storie si intrecciano nella grande provincia della bassa Lombardia. La storia di Anna De Dominiciis (Deborah Caprioglio) affermato chirurgo plastico in crisi di identità, abbandonata dal marito scappato a Cuba, che si rifugia in campagna a coltivare ibiscus. Lì conosce il postino Matteo (Gabriel Garko) la cui affettuosa vicinanza e premura sembrano risvegliare in Anna passioni che credeva perdute. Il vicino di casa Andrea (Lorenzo Crespi) e la moglie Susanna, coppia solo apparentemente felice (Eva Grimaldi) sembrano accogliere affettuosamente Anna, ma Susanna ha un segreto terribile che confessa ad Anna, la quale vomita e poi scappa da casa per trovare rifugio nel convento di Padre Tommaso (Massimo Ghini), un ex rivoluzionario di Pol Pot con un passato ingombrante da nascondere nel quale sembra avere una parte Suor Geltrude (Sabrina Ferilli) che tuttavia accoglie Anna con sincero affetto. Almeno fino al ritorno del marito di Anna, Leonardo (Raul Bova), inseguito da una banda di cubani, che irrompe con forza nel convento e rapisce Suor Geltrude con l'intenzione di carpire il segreto di Padre Tommaso che a sua volta è a conoscenza del segreto di Susanna, soltanto intuito da Suor Geltrude. Riuscirà Anna a trovare la felicità assieme a Susanna scacciando i cattivi presagi costituiti da ritorno di Leonardo, il quale sembra avere un lungo conto da saldare non solo coi cubani ma anche con il postino Matteo, a sua volta indagato dalla procura per abuso di minorenne che alcuni sussurrano essere la figlia illegittima di Padre Tommaso che una volta si chiamava Zabriskie Point?     

Canale 5
Reality Show
Con Costantino Vitagliano, Daniele Interrante, Marina La Rosa, Augusto De Megni, Mascia Ferri, Elena Santarelli, Alessia Marcuzzi, Barbara D'Urso.
Con la partecipazione straordinaria di: Jerry Calà, Flavio Briatore, Emilio Fede.
Con l'amichevole partecipazione di Maria De Filippi
Da un'idea di Maurizio Costanzo
Soggetto di Maurizio Costanzo
Sceneggiatura dei ragazzi di "Amici" e Maurizio Costanzo
Produzione Mediaset e Maurizio Costanzo
Regia di Maurizio Costanzo
25 puntate

I Reality show sono in crisi e la televisione non li produce più. Tuttavia Costantino e Daniele nel frattempo si sono laureati alla Bocconi e ora dirigono una grande società di telecomunicazioni la cui vendita consente ai due manager, grazie alle stock options di cui erano in possesso di ricavare 2 miliardi di euro con i quali acquistano Mediaset dopo un lungo duello imprenditoriale con Silvio Berlusconi. Una volta insediatisi ai vertici di Mediaset, Costantino e Daniele decidono di produrre un nuovo reality show di cui saranno i protagonisti assoluti, nonostante Flavio Briatore ed Emilio Fede li scongiurino di non farlo, perché oramai i reality show non fanno più audience. I due invece chiedono aiuto ad un guru del settore, la misteriosa Ancella (Maria De Filippi) che vede nel loro futuro e prevede un grande successo. Ringalluzziti, i due accettano la proposta di Elena (Elena Santarelli) che ha ideato un reality show dal titolo "Proposta Indecente": otto concorrenti devono perdere progressivamente la propria dignità attraverso prove sempre più spinte, dal raccogliere con la bocca le feci di cavallo per strada, al farsi il bidet a secco con il guano dei piccioni, a compiere avance sessuali nei confronti di Umberto Eco e tante altre amenità divertenti. Costantino e Daniele avvertono che questo è il reality per loro e affidano la gestione di Mediaset ad un blind trust per evitare il conflitto di interessi. Ma quando comincia il reality, condotto da Alessia Marcuzzi, la malvagia Sissy (mascia Ferri) assistente di studio, assieme al sordido Gianfry (Jerry Calà), regista della trasmissione, architettano un oscuro piano per sabotare la produzione. Riusciranno i nostri eroi a coronare il loro sogno televisivo?

 




permalink | inviato da il 27/9/2006 alle 23:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


26 settembre 2006

RIOTTA SUPERSTAR

- Oh, ma hai visto il Tg1 ieri sera?
- Quello di Riotta?
- Eh, bellissimo cazzo, un vero telegiornale!
- Ma dai, e cosa mai avranno trasmesso?
- Stai scherzando? Notizia di apertura: il caso telecom con uno che finalmente ti dice come stanno le cose, con le diverse posizioni raccontate da un giornalista punto per punto e alla fine un commento del direttore che dice come la pensa.
- Ammazza. E poi?
- Servizio sugli scioperi nei trasporti. Lo sapevi che la maggior parte sono illegali?
- E perché?
- Perché non rispettano la legge sugli scioperi. Hanno intervistato un esperto che ha spiegato tutto per bene. Poi intervista al ministro che non sapeva davvero che cazzo dire. ha fatto una figura del cazzo.
- Però 'sto riotta allora è bravo!
- Minchia, poi servizio sui pomodori in puglia, la schiavitù degli immigrati, lo sfruttamento e hanno fatto vedere quanto cazzo incassano i proprietari dei terreni dall'Unione Europea.
- Da non credere! E la politica? Il panino?
. Ma che panino e panino. Niente politica, solo un accenno alla finanziaria con un esperto che spiegava quali saranno probabilmente i tagli e un altro esperto che illustrava le idee del ministro. ma dovevi vedere: bello, chiaro, niente frasi in politichese, insomma s'è capito tutto.
- Ahò, Riotta facci sognare!
- E poi: gli esteri, con servizi su Afghanistan e Iraq, Ma non con le solite giornaliste truccate da inviate di guerra mediorientale, col rossetto al posto della penna, c'era gente tosta, che si vedeva che avevano alzato il culo dalla hall dell'hotel e erano andati in giro...
- Che altro?
- mah, ricordo un bellissimo servizio sull'eutanasia e sul caso Welby, ma senza giri politici: hanno intervistato un filosofo e un antropologo, un servizio su calciopoli, sul perché Borrelli si è dimesso, un servizio sull'inquinamento delle città, uno sui tassisti che non si trovano, un altro sui guasti del fisco, un altro sugli aumenti dei prezzi, un altro sulla criminalità a milano, cazzo davvero un telegiornale grandissimo....peccato che...
- Peccato che...
- Improvvisamente ho visto Rutelli che attaccava Fassino che attaccava D'alema, che attaccava Bertinotti, con La Russa che ballava in discoteca, con Berlusconi che faceva le pizze e Apicella che suonava, Tremonti che diceva: Stai zitto basta siamo sevi per favove....un altro che gli rispondeva stai zitto tu...
- E che era successo?
- M'ero svegliato. E stava andando in onda il Tg1...




permalink | inviato da il 26/9/2006 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


25 settembre 2006

UNA MANO LAVA L'ALTRA

Piergiorgio Welby vuole morire.
- Ci doveva pensare prima. Ora è tardi, devo scappare, ciao.




permalink | inviato da il 25/9/2006 alle 19:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


24 settembre 2006

BEL CARTELLO

- Sull'A1 dall'inizio dell'anno 32 morti per incidente. Guida con prudenza.
- E soprattutto leva le mani dai coglioni e tienile sul volante.




permalink | inviato da il 24/9/2006 alle 17:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


22 settembre 2006

SCHIANTI

- Hai visto in Germania? Stavano provando il treno a lievitazione magnetica e si sono schiantati contro un carrello a 200 all'ora.
- I soliti megalomani. Noi ci schiantiamo con molto meno.




permalink | inviato da il 22/9/2006 alle 17:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 settembre 2006

IO FIRMO. E TU?

- Vespa ha detto: o mi date quattro puntate o lascio la Rai
- Minchia, che occasione. Dov'è che devo firmare? 




permalink | inviato da il 21/9/2006 alle 16:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


21 settembre 2006

AUTOCELEBRAZIONE

No dico, giusto per incensarci, se "quella" è davvero lei, allora anche questa non era poi scritta così a cazzo. Così, giusto per dimostrare che qualche volta ci si azzecca.




permalink | inviato da il 21/9/2006 alle 15:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 settembre 2006

PUNIZIONI ESEMPLARI

Ansia News. Roma - L'Ordine dei giornalisti ha deciso di sospendere dall'albo professionale i giornalisti Melli, Biscardi e Sposini in merito allo scandalo Calciopoli. A causa della sospensione i tre potranno continuare a fare i giornalisti dovunque vorranno, tranne che a casa del presidente dell'Ordine.




permalink | inviato da il 20/9/2006 alle 18:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 settembre 2006

ALE'

- Il caso Telecom-Prodi ma cosa realmente è successo? Il colpo di stato in Thailandia: perchè proprio adesso? La rivolta di Budapest: tutto per una bugia detta in tv? La palazzina crollata a Milano, chi gliel'ha detto di crollare ora? L'Iran che vuole costruire centrali atomiche, ma cosa sono le centrali atomiche? La donna col burqa a Como, perché proprio a Como e non a Rovigo? L''omicidio della suora in Somalia, ma davvero abbiamo bisogno di proteggere le suore in Somalia? Le parole del papa, ma davvero le ha pronunciate? Il nuovo disco di Paul Mc Cartney, ma c'era bisogno di un nuovo disco di Paul Mc Cartney? E perché Gianni Morandi sta zitto? La Juve in B, ma è davvero serie B o è una A mascherata? I reality show, perché proprio adesso e perché su Raitre no? Valeria Marini ha lasciato Cecchi Gori, ma chi si è presa adesso? Bush e Bin laden litigano, ma soprattutto, l'avrò detto mille volte e lo ridico ora, AI PROBLEMI DEI CITTADINI CHI CI PENSA? Ne parliamo coi soliti.affezionati ospiti che per tutta l'estate non si sono mai mossi dal congelatore dello studio: La Russa, Tremonti, Bersani, Fassino, il grande esperto Micke Kikkazzé, il Professor Soiochiè, il ricercatore Sandro Maivistoprima. Tutta 'sta mappazza impazzita questa sera a Ballarò. Alè!
- A' Giovà...!
- Eh?
- Secondo me è troppo, a' Giovà, e li fai schiattà così....
- Dici che è troppo?
- E me sa de sì....
- Vabbè oramai è fatta. Al limite, togliamo Valeria Marini, và....tanto chi se ne accorge...?
- Pemmè pure se levi tutto, nun se n'accorge nessuno....fidate!
 




permalink | inviato da il 19/9/2006 alle 19:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


19 settembre 2006

UNGHERIA

- Hai visto in Ungheria? Stanno facendo un macello dopo le bugie del premier in diretta.
- Per forza! Chi si crede di essere quello, Berlusconi?  




permalink | inviato da il 19/9/2006 alle 15:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     agosto   <<  1 | 2  >>   ottobre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA