.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Songs for the masses


3 febbraio 2009

SANREMO 2009/ I TESTI IN ANTEPRIMA/ 3



FRANCESCO RENGA
Uomo senza età
(Classico/Tradizionale/Stucchevole/Immortale)

Io che adesso sono qua
io uomo senza età
che da un lato prende
e da un altro si riprende
ma non so stare senza te

Quanta gente che qui c'è
ma stan qui tutti per me
e se ti fanno un po' paura
sarà lo stesso un'avventura
come lo è stare assieme a te

Sono un uomo senza età
che non si vergogna di mammà
e se la vita è un'avventura
noi non avremo mai paura
E paura non sarà

E se adesso sono qui
io lo devo a te, ciccì
sono un uomo di nessuno
con un futuro da qualcuno
perché ho sempre ho sempre te

E se adesso vado via
non è per mera scortesia
è soltanto che di notte
tutte le ombre fanno a botte
ma io amo solo te

Sono un uomo senza età
che non si vergogna di canta'
e se la vita è un'avventura
noi non avremo mai paura
E paura non sarà

Sono un uomo senza età
che non si vergogna di amare
della vita che è una partita da giocare
da giocare con lealtà
E paura non sarà




PUPO FEATURING YOSSOU N'DOUR
L'opportunità
(Pupo + altri 27)

Oh, tu migrante che arrivi da lontano
su un gommone portato da un tipo un po' strano
vuoi arrivare in un paese che speranza non nega
ma hai fatto tardi e non sai che t'aspetta la Lega

Boul ma sene, boul ma guiss madi re nga fokni mane
Khamouma li neka thi sama souf ak thi guinaw
Beugouma kouma khol oaldine yaw li neka si yaw
mo ne si man, li ne si mane moye dilene diapale

Si, hai ragione, tu parli di diritto
Di asilo, di vitto, di un mondo più giusto
Ma dovevi venire prima, quando c'era più spazio
Adesso, mi spiace moltissimo, ma ti tocca Borghezio

Boul ma sene, boul ma guiss madi re nga fokni mane
Khamouma li neka thi sama souf ak thi guinaw
Beugouma kouma khol oaldine yaw li neka si yaw
mo ne si man, li ne si mane moye dilene diapale

Eppure molti non sanno ma si sa
che l'immigrato è un'opportunità
molti non hanno di che magna'
e se la prendono con questi qua

Oh tu migrante che cerchi con la mano
un'altra mano che ti aiuti ad andare lontano
vorresti una casa, un buon lavoro e due maccheroni
e ti trovi di fronte Castelli, Gasparri, Fini e Berlusconi

Boul ma sene, boul ma guiss madi re nga fokni mane
Khamouma li neka thi sama souf ak thi guinaw
Beugouma kouma khol oaldine yaw li neka si yaw
mo ne si man, li ne si mane moye dilene diapale

Ho capito, non hai colpa, tu dovevi fuggire
in cerca di una meta e di un migliore avvenire
da sempre hai sognato di venire proprio qui
e adesso mi chiedi quando uscirai dal cpt

Boul ma sene, boul ma guiss madi re nga fokni mane
Khamouma li neka thi sama souf ak thi guinaw
Beugouma kouma khol oaldine yaw li neka si yaw
mo ne si man, li ne si mane moye dilene diapale

Eppure molti non sanno ma si sa
che l'immigrato è un'opportunità
molti non hanno di che magna'
e se la prendono con questi qua

Eppure gli immigrati sono un'opportunità
provate e guardate che effetto che fa
Eppure gli immigrati sono già qua
Io ho provato, ed eccolo qua!




NICOLAI/DI BATTISTA
Più sole
(Jovanotti-Avanzi-Magazzino-Scritta-Incinquesecondi)

Sole sole che viene dal mare
respiro di acqua
sapore di pane
un pane leggero appena sfornato
che sa di miele e di cioccolato
Un sole profondo, tempesta di mondo
tempesta di sale, sapore di sole

Più sole più sole che fuori piove
che quando c'è il sole fuori non piove
che se a volte piove anche col sole
col sole più sole non può fare che piove

Mare mare che viene col sole
sapore di terra
bagnata dal sole
se piove col sole diventa bagnato
il sale col sole diventa salato
la pioggia col mare è un regalo assolato
il mare col sole è un cono gelato

Più sole più sole che fuori piove
che quando c'è il sole fuori non piove
che se a volte piove anche col sole
col sole più sole non può fare che piove

Gocce di sole, acque di mare
un bacio bagnato
tormenta di sole
il sole d'autunno
il mare d'inverno
se oggi piove domani c'è il sole

Più sole nel sole guarda che piove
ma se piove nel sole faremo l'amore
un mare di sole
un lago di mare
questa canzone
la devo buttare


2 febbraio 2009

SANREMO 2009/ I TESTI IN ANTEPRIMA/ 2



DOLCENERA
Il mio amore unico
(Tradito/Cornuto/Mazziato)

Ricordi quella volta quando
ci siam conosciuti nuotando
ci siam detti t'amo sulla sabbia
abbiam fatto l'amore nella pioggia

Ricordi quella volta quando
Mi scopristi troppo addosso a Fernando
mi dicesti fa niente è solo un caso
Non avevi avuto molto naso

Tu sei
il mio amore unico
il mio solo amico
il mio piccolo lombrico
Tu sei
il mio rosso antico
il mio grande fico
il mio miglior nemico

Ti ricordi quella volta quando
la regalai al tuo amico Armando
e quella volta che invece
con Ugo mi infrattai alla foce

E quell'altra volta ancora
al circolo del tennis di Sora
tu che ancora mi cercavi
mentre fraternizzavo con tre sportivi

Tu sei
Il mio amore unico
il mio solo ombelico
il mio piccolo castigo
tu sei
il mio grande chico
il mio capiente frigo
il mio sapiente intrigo

E come non ricordare dai
quella volta che ti baciai
Ma fui forse troppo veloce
eran le labbra del tuo fratellino precoce

Gli dissi pure scusa non mi sembra giusto
ma lui ormai c'aceva preso gusto
che io non volli farlo rimanere male
e ci accoppiammo per sei ore

Questo è quello che di te mi piace
non te la prendi e facciamo presto pace
è per questo che ora canto a Sanremo
e dopo esco con la Canottieri Remo

Tu sei
Il mio amore unico
il mio universo cosmico
il mio nervo ottico
tu sei
il mio solo mito
il mio giardino fiorito
non prendertela se invito
chi può soddisfarmi l'appetito




GEMELLI DIVERSI
Vivi per un miracolo
(Pseudonimo/Anonimo/Mascherato)

Ehu ehy ehy ehy
dai dai dai dai
urca urca urca urca
dalla dalla dalla dalla

gemelli diversi, con ottimi versi
che vengono piano, dal dietro dell'ano
sul palco a Sanremo, a cantare dal vero
d'altronde è risaputo, che chi c'ha scelto ha bevuto
ma mica poi tanto. tutt'altro che santo
una volta ascoltati c'han sì minacciati
se volete suonare leggiadre le note, c'è da cacciar assai banconote
versate pure su conti diversi, siete o non siete i poeti dei versi?

Ehu ehy ehy ehy
dai dai dai dai
urca urca urca urca
dalla dalla dalla dalla

Siamo qui, vivi per un miracolo
grazie alle follie dello spettacolo
abbiamo eliminato ogni ostacolo
corrompendo il  discografico
versando tangenti ad un politico
Con le raccomandazioni del vescovo

Questa è una bella canzone d'amore, ma se guardi bene non fa rima con cuore
questo perché noi non siamo banali, non siamo gli U2, quegli animali
che fanno i miliardi come i dannati, soltanto perché son fortunati
o come i Beatles, quei deficienti, che se c'eravamo noi, finivan perdenti
le nostre canzoni le scriviamo col cuore, anche perché ce l'ha chiesto il dottore
il nostro paroliere l'abbiamo pagato, ma poi c'ha imposto l'anonimato
ha detto che di cagate ne ha scritte già tante, ma che queste le superano in modo potente
a fare parole per i gemelli diversi, c'è di sicuro da rimanere riversi

Ehu ehy ehy ehy
dai dai dai dai
urca urca urca urca
dalla dalla dalla dalla

Siamo qui, vivi per un miracolo
grazie alle follie dello spettacolo
abbiamo eliminato ogni ostacolo
corrompendo il politico
versando tangenti al discografico
Con le suppliche del vescovo

Questa mattina abbiam letto il giornale, c'era di che restare un po' male
qualcuno ha scritto gemelli diversi, è chiaro che alla musica son sempre avversi
ma tu che scrivi ma come ti permetti, ai un cervello che pesa due etti
noi abbiam fatto le scuole, che credi? sappiamo suonare molto bene coi piedi
e il pubblico sappi, davvero ci stima, vengono sotto casa di prima mattina
oggi ad esempio c'han visto uscir, però perché c'aspettavan col tir?   
Del resto viviamo in un paese ben duro, la musica vera non l'apprezza nessuno 
e su un palco a cantare è sempre più dura, per chi avrebbe avuto successo nell'agricoltura

Ehu ehy ehy ehy
dai dai dai dai
urca urca urca urca
dalla dalla dalla dalla

Siamo qui, vivi per un miracolo
grazie alle follie dello spettacolo
abbiamo eliminato ogni ostacolo
corrompendo il discografico
versando tangenti ad un politico
Con le raccomandazioni del vescovo




FAUSTO LEALI
Una piccola parte di te
(Leali/Problematiche/Quotidiane)

Mi alzo la mattina
e cerco te
mi preparo da solo il caffè
e cerco te
mi infilo i pantaloni
e cerco te
ma dove cazzo stai oh yeh!

Aspetto l'autobus
e cerco te
arriva il controllore
e cerca me
non ho il biglietto
e so' sessanta eurè
mi chiedo che fine hai fatto oh yeh

se avessi almeno
una piccola parte
di teeeeeeeeeeeeeeeeee
non avrei più
probleeeeeeeeeeeeeeeee
mi prepareresti un caldo
teeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
E mi sentirei un
reeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Sto cantando
e cerco te
sto stonando
e non so perché
io mi incazzo
quando tu non c'è oh yeh

Torno a casa
e cerco te
apro il frigo
un cazzo c'è
manco la spesa
hai fatto oh yeh

se avessi almeno
una piccola parte
di teeeeeeeeeeeeeeeeee
non dovrei fare le pulizie da
meeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
rammendare i calzini col fai da
teeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
pulire i vetri che rischio di
cadeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee'

Ora basta
e chiamo andrè
senti una cosa
è urgente uè
trovami un'altra donna
che faì i mestie'
che questa stronza
mai non c'è
Però se l'è fregati
i bei danè
Ma se n'è andata
e non so perché


28 gennaio 2009

SANREMO 2009/ I TESTI IN ANTEPRIMA

Come i più affezionati lettori di questa fetenzia di blog sanno bene, ogni anno ci facciamo un mazzo incredibile nello scoprire in assoluta anteprima i testi delle canzoni del Festival di Sanremo. E così anche quest'anno siamo lieti di rivelare, prima di chiunque altro, i testi di assoluta poesia dei nostri cantanti e autori più bravi. Ecco i primi tre.




AL BANO
L'amore è sempre amore
(Carrisi/Sempreuguale/Riscrittura)

Il sole è già arrivato
e sto qui che penso a te
ti anelo e ti rivoglio
è un maledetto imbroglio
ma io non t'imbroglio a te

Il sole è tramontato
e sto sempre qui che credo in te
ti cerco e ti bramo
il mio amore è sovrano
T'aspetto qui finché tu vie'

E perché?
Perché

L'amore e sempre amore
Non puoi cambiarlo con un fiore
non puoi guarirlo da un dottore
non puoi fuoriuscirlo col sudore
non puoi salirlo in ascensore
Perché l'amore è sempre
è sempre amore
è sempre amore
Amore!

E ora che s'è fatta notte
io continuo qui a pensare a te
Sono qui da solo in un parcheggio a spina
m'han detto esci, riapre domattina
Ma io sto qui che aspetto te

Anche adesso che è passata mezzanotte
sono qui a pensare a te
è arrivata pure la polizia
non riesce a farmi andare via
non posso più senza di te

E Perché
Perché

L'amore e sempre amore
Puoi fidarti di un agricoltore
diviso tra poesia e trattore
che non ha mai provato alcun rossore
nell'eterno riproporre l'istessa canzone

Perché
Perché
l'amore è sempre
è sempre amore
è sempre amore
amore!




ALEXIA FEATURING MARIO LAVEZZI
Biancaneve
(Rancoroso/Illuso/Raffreddato/Vendicativo)

A volte la vita è davver strana
tu e io assieme avvolti nella tana
ti ho vista così bella
dolce ballavi una tarantella
Ho pensato ma dove vai io son vecchio
non passo nemmeno da stravecchio

A volte la vita è così vera
innamorarsi di un uomo a primavera
la differenza d'età non conta
quando l'amore fa da sponda
io venti tu cinquanta
e te ne avrei dati pure sessanta

Biancaneve, Biancaneve
il nostro amore cade lieve
il nostro amore cade lento
e quando arriva non è un tormento

Biancaneve Biancaneve
facciam l'amore presto e bene
Ma facciam la vita così tanta
che la felicità adesso canta

A volte la vita è davver strana
innamorarsi davanti ad una tisana
ma tu mi giuri che è amor vero
e io ti credo per davvero

Biancaneve, biancaneve
il nostro amore cade lieve
il nostro amore cade lento
e quando arriva dolce è il tormento

biancaneve biancaneve
facciam l'amore molto breve
Ma facciam la vita così santa
che importa che vado per i settanta

A volte il destino è così strano
Mi son innamorata di costantino vitagliano
il fascino del palestrato mi ha colpito
non c'ho pensato due volte e t'ho segato

A volte la vita è cosi strana
pensavo fossi diversa e invece eri putt...
ora ho capito ma non fa niente
penso a togliermi l'ultimo dente

Biancaneve, biancaneve
il nostro amore è stato breve
il nostro amore buttato al vento
in un pompato di portento

Biancaneve Biancaneve
t'incrociasse un tir sotto la neve
ho sputato muco nel tuo miele
il nostro amore ora puoi assaggiare
assieme agli scatarri del mio cuore




MARIO CARTA
Dentro ad ogni brivido
(Maria De Filippi/Amici di Maria De Filippi/ Conoscenti di Maria De Filippi/ consulenza artistica di Maurizio Costanzo)

Dentro ad ogni brivido
cosa c'è?
Dentro ad ogni brivido
di' perché
Dentro ad ogni brivido
ci sei te
Dentro ad ogni brivido
Olè

lalalalalalalalala
lalalalalalalalala
papapapapapapapapa
papapapapapapapapa

Dentro ad ogni brivido
si che c'è
Dentro ad ogni brivido
si si eh eh
Dentro ad ogni brivido
ci sei te
Dentro ad ogni brivido
quante cose voi sapè

lalalalalalalalala
lalalalalalalalala
papapapapapapapapa
papapapapapapapapa

Dentro ad ogni brivido
e così è


25 luglio 2008

SILVIO, SCUSA (CANZONE D'AMORE)



Diciamo la verità: forse ha ragione Berlusconi quando dice che abbiamo un po' tutti esagerato, i giudici, la stampa, l'opinione pubblica, tutti a dargli addosso, e Silvio di qua e Silvio di là, e ha fatto questo e ha mentito su quello e pitipim e patapam. Avete visto che ha detto? Chi mi risarcirà di tutte le infamità che sono state dette su di me? Sapete che c'è? C'ha ragione! Ed è un vero signore quando dice che almeno si aspetterebbe delle scuse, che tra l'altro "non arriveranno". Vedete? Non serba rancore, vorrebbe semplicemente delle scuse. E noi, che in questi anni lo abbiamo attaccato, deriso, umiliato, ovviamente adesso facciamo i vaghi, fischiettiamo qua e là. No no no, non si fa così. E allora, vocidipopolo dà l'esempio, dedicando al nostro Silvio una canzone famosa riscritta per l'occasione. Forza Silvio!

Teorema
(senza Silvio questo paese che cos'è?)
(di Vocidipopolo-Marco Ferradini)

Prendi Berlusconi, digli che ruba
accusalo di evadere le tasse
Mandagli avvisi di garanzia
così tanti come se piovesse
fallo sempre sentire braccato
dosa bene intercettazioni e crudeltà
cerca di essere un giudice spietato
sii sempre stronzo, qualsiasi risposta ti dà

E stai sicuro che non se la prenderà
lui è uno che alla fine rancore non c'ha
e sta' sicuro che ti perdonerà
chi è troppo ricco invidia ti fa

Prendi Berlusconi, digli che mente
che è inadatto a governare
Non farti vivo e quando ti chiama
digli che è un altro il numero da fare
fagli capire che non è poi così affascinante
che si porta davvero male la sua età
cerca di essere un suo falso amico
ma fuori da Arcore nessuna pietà 

E tu vedrai che non se la prenderà
magari un po' nervoso, ma poi gli passerà
e allora vedrai, che ti parlerà
e di come hai potuto far schifo, non si ricorderà

No, caro Di pietro, non sono d'accordo
tu parli da giudice fallito
proprio stamane
lui è stato assolto
E' inutile che fai lo sbigottito
non esistono leggi a sfavore
le hanno tutte cancellate già
accetta pure l'ultimo lodo col cuore
vedrai che un dirigente Mediaset è già in cerca di te

Senza Silvio questo paese che cos'è?
su questo Walter, sarai d'accordo con me
senza la Fininvest, questo paese più non c'è
e' questa l'unica legge che c'è


23 maggio 2008

LA SOCIETA' DELLA MEDIASET



Fatece largo che passamo noi,
li giovanotti de Segrate bella,
semo i ragazzi a difesa dell'antenna
e sur satellite nun ce volemo annà.
e sur satellite nun ce volemo annà.

Ma che ce frega, ma che ce importa,
se l'unione europea c'ha detto basta
e noi je dimo, e noi je famo,
a' belli le frequenze nun ve le smollamo, ma però
noi semo quelli, che jarisponnemo n’coro,

è mejo Fede d'Europa 7
chi cazzo l'ha mai sentita nominà.

Ce piacciono la Folliero, quelle de sipario elle veline
pecché nun te stanno affà moine,
e t'a danno senza parlà
La società della Mediaset,
e questa qua la mejo gioventù,
a noi ce piace de magna' e beve,
e de trasmette la pubblicità.

Paolo Romani!!!

portace n'artro decreto,
che noi te lo scrivemo,
e ar Pd ja risponnemo
embe', embe', che c'è?

E se veltroni, embe',
fa l'incazzato, embe',
e pure Di Pietro, embe',
mortacci loro, embe'.

Pe falla corta, per falla breve,
Mio caro Fini l'emendamento daglielo da beve
da beve, da beve, zan zan!

e cari miei questa è la maggioranza
colli miliardi dentro la panza,
e pure quest'anno. amo fatto er botto,
e l'anno prossimo ancora de più
e l'anno prossimo ancora de più

Che ciarifrega, che ciarimporta,
se Travaglio poi ce mette bocca,
e noi je dimo, e noi je famo,
a' Travà' c'hai rotto mò te ce mannamo, ma però
noi semo quelli, che jarisponnemo n’coro,

se li taliani ce mettono a governà
noi se famo l'affari de chi c'ha messo qua

E in finale e per finire
cor cavaliere se n'annamo alle Maldive, dive, dive, zan zan 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mediaset canzoni rete4 fede europa 7

permalink | inviato da vocidipopolo il 23/5/2008 alle 16:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


12 maggio 2008

IL RIFORMISTA*



*Un bacio all'immenso Giorgio Gaber che da lassù ci guarda e un po' s'incazza (soprattutto leggendo questo scempio ispirato dalla sua splendida Il Conformista) e un po' probabilmente, ride guardando i riformisti di oggi

Io sono
in un partito nuovo
talmente nuovo che non è neanche più a sinistra
son democratico e altruista
moderno e progressista
Ed in passato sono stato
colpevolmente giustizialista
perfino un po' girotondista
ma da un po' di tempo son cambiato
qualche anno fa nell'euforia mi son deciso
sono diventato riformista

Io sono
in un partito nuovo
per carità lo dico in senso letterale sono dipietrista
ma al tempo stesso garantista
equilibrista
e sono molto buono
ma non pensate sia un buonista
al contrario sono spesso cattivista
ultimamente sono un po' controcorrente
con gli immigrati ho provato a fare un po' il fascista

Il riformista
è uno che a sentirlo pare la racconti onesta
ha tutte le risposte ragionevoli dentro la sua testa
è un concentrato di concetti
a prima vista (quasi) tutti giusti
peccato che quando ha voglia di parlare pensi prima a non urtare
la sensibilità del centrodestra
questa cosa un po' mi scoccia
soprattutto se dà ragione al più schifoso della lista
ma sarà senz'altro una piccola svista
nel complesso disegno riformista

Il riformista
sta in un partito nuovo che corre da sinistra 
ma a volte allunga il passo e ti supera da destra
il riformista è un tipo in verità un po' speciale
che soffre di chiara ansia di piacere
al cattolico centrista un po' ipocrita e sessista
di un paese eternamente in transizione
e sempre più menefreghista
con la sicurezza abbiam provato un apripista
una posizione chiaramente riformista

Io sono
in un partito nuovo
con i giornalisti c'ho un rapporto straordinario, loro sono una conquista
liberale e occidentalista
ma se la destra mi s'incazza sono qua, malleabile e realista
se ne cacciano qualcuno io mantengo aperta la finestra
sono decisionista
con chi disturba nella televisione generalista
io vado oltre sono per il dialogo bipolarista
con la mediazione quirinalizia
son possibilista
relativista
come ogni bravo riformista

Il riformista
per ora assomiglia sempre più a un pessimo democristiano neocentrista
soprattutto con quell'aria sottomessa da papista
un po' confindustriale e un po' sindacalista
severo ma indultista
ma il meglio io lo do da costituzionalista
se mi chiamano mi trasformo in perfetto bicameralista
Sulle riforme del resto sono un dialoghista
disposto anche a fare da storico revisionista
un pochino giustificazionista
sono un riformista
tutto pur di fare lo statista
 
Io sono
un uomo nuovo
talmente nuovo che si vede a prima vista
sono il nuovo trasformista


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi pd veltroni inciucio riformista pdl

permalink | inviato da vocidipopolo il 12/5/2008 alle 16:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 gennaio 2008

RITORNERAI



(Di Bruno Lauzi-Vocidipopolo)

Ritornerai
lo so ritornerai
col tuo sorriso
i tuoi avvocati
e scoprirai
che il tempo in fondo
non è passato
che nulla è cambiato
e riderai
di questi due anni
all'opposizione
solo po' di riposo e poi
ripartirai
più tosto e in forma che mai

Ho un groppo in gola
per la tua idea di libertà
ma non è per questo che tu non
ritornerai, ritornerai
ritornerai, ritornerai

ritornerai
anche tu lo sai
del resto c'è chi predisse
che con questi dirigenti
non avremmo vinto mai
e licenzierai
quei soliti quattro stronzi della rai
per altri 5 anni
a trasmettere dalla Bulgaria
li lascerai

ho comprato la museruola
per la tua idea di libertà
ma non è per questo che tu non
ritornerai, ritornerai,
ritornerai, ritornerai

ritornerai
son tutti d'accordo che lo farai
insieme a fini, tremonti e casini
e pure calderoli non ci risparmierai
e intrallazzerai
come pure non hai sognato mai
però alla sinistra
un ringraziamento
per questo momento
glielo dovrai
ma lo so che lo sai
e sicuro lo farai
ma non per questo tu non
ritornerai, ritornerai
ritornerai, ritornerai

ho i coglioni in una tagliola
se penso al partito della libertà
ma non per questo tu non
ritornerai, ritornerai
ho già disdetto
l'abbonamento a Sky
in attesa che tu
ritornerai, ritornerai,
ritornerai, ritornerai


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi canzone lauzi ritornerai

permalink | inviato da vocidipopolo il 28/1/2008 alle 16:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


16 gennaio 2008

ANCHE MASTELLA A SANREMO?



Clemente Mastella
Mi dimetto
(di Mastella-Raf-thannofattostavolta)

Questa notte mi dimetto
gli estremisti han deciso così
questa storia non sopporto
ma i procuratori si sa son così

mia moglie sai cosa m'ha detto
fammi uscire presto da qui
pare facile m'hanno arrestato tutto il partito
chissà stasera se riesco a uscire da qui

Sento che mi state indagando
è inutile che dite di no
gli avvisi di garanzia stan piovendo
Ma la fine di Craxi non farò

Mi dimetto
in nome dell'Udeur che era in me
indietro questa volta non torno
anche perché ce li ho tutti dietro di me

Io non resisto mi dimetto
prodi è inutile che dici di no
pensa soltanto a che figura però
il ministro di giustizia in galera eh no

tu dimmi solo dove e quando
posso nascondermi da te?

tu dimmi solo come faccio
a fare il vago fischiettando?

Sento che mi stanno cercando
è inutile che dici mi informerò
io voglio dormire nel mio letto
avanti di questo passo non so

Mi dimetto
e poi forse espatrierò
hanno voluto colpire al centro
e ora c'ho le palle che mi dolgono un po'

Sento che mi state intercettando
è inutile che dite di no
il cellulare ormai si accende da solo
e che numeri si mette a fare non so

Mi dimetto
e torno a casa senza però
tra potere e famiglia io scelgo
anche se dopo trent'anni distinguerli non so

Sento che mi state fottendo
e che vi piace pure però
state attenti che una volta che torno
vi piazzo su un treno diretto a bangkok


12 gennaio 2008

SANREMO 2008, I TESTI IN ANTEPRIMA/ 4

 

FINLEY
Ricordi
(di Vanitoso-Demente-Agricoltori-Mancati)
 
Uan ciu tri for
Uè Uè Uè Uè
oh oh oh oh
ah ah ah ah
 
salta salta salta salta
poga poga poga poga
urla urla urla urla
spakka spakka spakka spakka
 
ricordo ier sera m'hai riconosciuto che sono un tipo noto e mi hai chiesto se sapevo
dov'era via del gatto nero
guarda non c'era bisogno di una scusa se volevi togliermi la blusa potevi dirlo chiaro
bastava solo offrirmi denaro
 
non ti preoccupare sono uno riservato non lo vado a dire altrove
che vuoi sesso a tutte le ore
solo una cosa dai davvero non cercare altre scuse e piantala di chiedere
se allora conosco piazza Euclide
 
Uan ciu tri for
Uè Uè Uè Uè
oh oh oh oh
ah ah ah ah
 
salta salta salta salta
poga poga poga poga
urla urla urla urla
spakka spakka spakka spakka
 
se ti  dico che sei bella quasi come la mia ex guarda era un complimento perché ora fai così
non te lo dovevo dì?
certo che a voi donne ma chi cavolo vi capisce prima cerchi dei pretesti e ora rifiuti di accoppiarti
con me e tre miei amici
 
Sei vecchia sei bigotta non ti concedi nemmeno per una botta sta allora un po' a sentire
hai perso una grande occasione
ma che pensi che davvero che credi che sia un cretino non t'accorgi che ho capito
che vorresti il mio dito
 
Uan ciu tri for
Uè Uè Uè Uè
oh oh oh oh
ah ah ah ah
 
salta salta salta salta
poga poga poga poga
urla urla urla urla
spakka spakka spakka spakka
 
Sai allora che ti dico sei un grande cesso antico una specie di relitto atroce
ma se ti genufletti facciamo pace 
 
sei davvero un brutto ricordo una cosa che non scordo ma come t'è venuto in mente ieri
di chiamare i carabinieri

io sono uno famoso un grande simbolo del sesso io sono una roskstar
e impossibile che non mi vuoi far 
 
Uan ciu tri for
Uè Uè Uè Uè
oh oh oh oh
ah ah ah ah
 
salta salta salta salta
poga poga poga poga
urla urla urla urla
spakka spakka spakka spakka



GIÒ DI TONNO E LOLA PONCE
Colpo di fulmine
(di Scrittura-Atavolino-Untantoaverso)

Tu
Io
Noi
colpo di fulmine
 
Io
Tu
Noi
colpo di fulmine
 
noi
una coppia ideale
i due ragazzi di notre dame
sai il musical di cocciante
una coppia troppo affascinante
 
Loro
Quelli della discografia
c'hanno scritto questa canzone
l'obiettivo sono gli euro
riempirne almeno un vagone
 
E poi
un ritornello assai ruffiano
tipo mano nella mano
un carezza sulla guancia
cuore amore e mal di pancia
altre rime tutte in ore
tipo ascensore attore autore
i due minuti finiscon qua
poi è tutta contabilità
 
Tu
Io
Noi
Colpo di fulmine
 
Io
Tu
Noi
colpo di fulmine
 
Cos'altro dire
davvero non sappiamo
restiamo ancora
mano nella mano
fammi una carezza sull'altra guancia
magari lasciateci un po' di mancia
 
comunque sia credeteci davvero
è un colpo di fulmine sul serio
solo ieri sera abbiam fatto due conti
ogni sera un centomila però lordi
 
E poi
un ritornello assai ruffiano
tipo mano nella mano
un carezza in un pugno
le vacanze cominciamo a giugno
altre rime tutte in ore
tipo dolore motore confessore
i due minuti finiscon qua
poi è tutta contabilità



Frankie Hi Energy
Rivoluzione
(di Stonato-Stubbidito-Viaggiante)
 
Rivoluzione rivoluzione
affacciatevi al balcone
salite in piedi sul bancone
e nel frattempo passatemi un cannone
 
mannò non voglio quello mica
non ho cosa farci con il mitra
ma perchè non mi capisch?
il cannone è quello con l'hashish
 
statemi tutti a sentire non lo voglio più ridire e è davvero giunta l'ora di una nuova grande era, perciò adesso tutti assieme ce ne andiamo dal droghiere, la rivoluzione è perenne
dieci cento mille canne
addrizzate le orecchie spalancate le pupille guardate fuori senza briglie datevi anche un po' da fare e cercate di capire ci dovete arrivare senza aiuti né fanfare mi dovete presto dire
il fumo da chi lo posso comprare
 
ora basta porca bestia mi son rotto di chi contesta e non usa la sua testa ma preferisce fare siesta assieme a tutta quella gente onesta che compie spesso brutte gesta in mezzo a tutta la città-foresta e non abbassa quella cresta la questione è una e basta
senza erba niente festa
 
Rivoluzione rivoluzione
rullatemi un doppio carciofone
mettete il pongo nel tubone
avvolto nella nebbia voglio stare
 
niente armi né violenza
una sola connivenza
ma perchè non mi capisch?
l'unico mezzo è l'hashish

di una cosa sono stanco dei politici che fanno solo storie e sicuro inganno di Mastella e casini che assieme a Bondi e Fini D'Alema e Marini, Bertinotti e Veltroni, Fassino e la Binetti rottami perfetti abusivi senza biglietti da infilare nei cassetti se son finiti i gabinetti la rovina dei poveretti ora e sempre resistenza chiedete pure all'info point
dove posso spararmi un joint

Rivoluzione rivoluzione
una tromba è per amore
squaglia rulla e incolla
l'unico mezzo è la paglia
 
niente armi né violenza
una sola connivenza
ma perchè non mi capisch?
l'unico mezzo è l'hashish


9 gennaio 2008

SANREMO 2008. I TESTI IN ANTEPRIMA/ 3



EUGENIO BENNATO
Grande sud
(di Bennato-Solitotema-Noidelsud)

Il Sud il Sud
sono parole
fatte d'amore
rabbia e passione
sangue e dolore
ira e piacere

Grande Sud Grande Sud
quando ti svegli al mattino
sapore di vino
il sole vicino
il mare divino

Nel Sud nel Sud
gente diversa
che parte da Aversa
arriva in Calabria
il corpo t'inebria
il sale t'assedia

Al Sud al Sud
a Tunisi e Algeri
Addis Abeba e Tangeri
'ngoppa ai quartieri
a' stessa canzone di ieri
come dell'altro ieri

noi del Sud, noi del Sud
essì che li scassiamo li maroni
con le mille tradizioni
le culture e le canzoni
di millenni di dominazioni
roba che divisa a sezioni
ridotta a porzioni
ci assicura almeno
altre trecentomila canzoni



MIETTA
Baciami adesso
(di Ratzinger-Ruini-Bertone-Ferrara)

Dai non fare il fesso
Baciami adesso
e non pensare al sesso
solo un bacio è lo stesso

devi essere indefesso
se mi baci adesso
non mi metterai mai le mani addosso
tra noi scaveresti un fosso

il vero amore sai
è quello casto
solo gioia e niente amplesso
sii felice per questo amore terso
e capisci, non c'è verso
e non chiedermi di afferrare il cipresso

amore, baciami adesso
allora non capisci, altro non posso
in alto loco l'ho promesso
mai farò con chiunque sesso

amore dai, è lo stesso
baciami adesso
eh no dai, leva 'ste mani dal consesso
proprio non afferri il nesso?

non posso concederti alcun ingresso
e non fare il tipo ossesso
è che sai, c'ho un complesso
che non mi permette alcun congresso

non posso fare sesso
non c'ho neanche niente appresso
scrivimi una cartolina presso
la chiesa dove spesso
mi sconsigliano l'amplesso

il vero amore sai
è quello casto
solo gioia e niente sesso
sii felice per questo amore terso
e capisci, non c'è verso
certo che sei proprio un perverso.

lo dice anche del resto
un'inchiesta dell'espresso
lasciate perdere il sesso
baciatevi soltanto, è lo stesso

dai non cercare un facile accesso
dicendomi che alla fin fine sono un cesso
e non è carino, scriverlo sui muri col gesso
se non la pianti ti mando a processo
dai baciami adesso
e facciamo finta che niente è successo



ANNA TATANGELO
Il mio amico
(di D'Alessio-Banale-Quattroparole-Incroce)

Michele è il mio amico, è dolce bello e fico
l'altra sera sul viale passeggiava tutto leccato
con la giacca bella e il pantalone strizzato
mi fa sangue da morire, 'sto core ingrato

il mio amico Michele è dolce e pure gabbana
quanto è bello con le scarpe di Ferragama
e quando si è messo la canottiera di Armana
l'ho abbracciato e gliel'ho detto, Miché, sono io la tua tana!

Ma lui m'ha risposto: sei dolce Tatiana
se sarei un altro ti sposassi subito, bella cristiana 
il fatto è che sai, io sono un po' diverso
mi piacciono le donne, ma nell'altro verso

Pensavo che era timido ma poi ho capito
Il mio amico è gayo ora ho chiarito
Il mio amico è gayo, ma per me non è un guaio
Il mio amico è gayo, come un gallino in un pollaio

il mio amico è gayo, ma che ce ne fotte a noio?
un amico è sempre amico, anche se si sposa col marito
lui per me è sempre sulla crosta dell'onda
anche se sta sull'altra sponda
 
A michele gliel'ho detto, se cambi idea t'aspetto
ma se vuoi rimanere gayo stai tranquillo non m'annoio
certo è un peccato ma che ci vuoi fare
mamma t'ha fatto così e che ce vulimm fare

Pensavo che era timido ma poi ho inteso
Il mio amico è gayo e le mutande non m'ha sceso
Il mio amico è gayo, ma per me non è un guaio
Il mio amico è gayo, come un gallino in un pollaio

il mio amico è gayo, ma che ce ne fotte a noio?
un amico è sempre amico, anche se si sposa col marito
lui per me è sempre sulla crosta dell'onda
anche se sta sull'altra sponda.

sfoglia     gennaio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA