.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


4 febbraio 2007

TUTTO IL MASSACRALCIO MINUTO PER MINUTO



- Buon pomeriggio gentili amici dal vostro Riccardo Cucchi e benvenuti a Tutto il Nuovo Calcio minuto per minuto. Come sapete questa giornata si può definire storica, stiamo commentando infatti il primo turno di campionato dopo la Grande Riforma del calcio, resasi necessaria dopo le tante violenze negli stadi, compreso l'omicidio di un poliziotto avvenuto, come tutti ricorderete, in occasione della partita Catania Palermo di un anno fa. E ora linea a Bruno Gentili.

- Si, eccoci cari ascoltatori. Il calcio si è completamente rinnovato ed eccoci qui a vedere dal vivo gli effetti di questa grande riforma, durata un anno intero di studi di una speciale commissione di esperti americani appositamente formata dalla Federcalcio che ha affrontato il problema con un'ottica globale sforzandosi di considerare tutti gli aspetti e le degenerazioni del fenomeno calcio. E questa volta, gentili amici, dobbiamo proprio affermare che è stato fatto sicuramente un grande lavoro che ha cambiato il calcio dalla fondamenta, come ci spiega adesso Ezio Luzzi.

- Grazie Gentili. E in effetti le novità sono tante, come si diceva da studio. Cominciamo con l'elencarle una a una: anzitutto il problema che pareva più urgente, quello della violenza negli stadi. Ed è proprio qui che la commissione ha davvero trovato l'uovo di colombo. Di cosa si tratta ce lo spiega Livio Forma.
 
- Si, grazie della linea. Come sapete, amici ascoltatori, gli stadi dove si giocano le partite sono stati definitivamente chiusi agli ultrà e ai tifosi più esagitati i quali invece da oggi in poi possono ritrovarsi negli stadi in cui non si gioca. Una volta all'interno gli ultrà potranno vedere l'andamento delle partite sui maxischermi ma soprattutto potranno massacrarsi a piacimento in tutta comodità e sicurezza fino alla fine delle partite e anche oltre, come ad esempio in caso di presenza di parecchi sopravvissuti. In tal caso si potrà andare addirittura ai Massacri Supplementari della durata anche di parecchi giorni. Non è vero, Emanuele Dotto?

- Certamente. L'iniziativa è stata sperimentata questa estate, e ha avuto un clamoroso successo di affluenza di pubblico altamente specializzato e fermamente intenzionato a spaccarsi vicendevolemente le teste e qualsiasi tipo di ossa e a praticarsi ogni genere di violenza, purché sanguinosa. Si è così deciso, altra idea geniale - è doveroso dirlo - della speciale commissione, di creare un campionato parallelo specializzato in  massacri, risse, agguati e imboscate da trasmettere in diretta sui nuovi canali Rai, Mediaset, Sky dedicati a questa che è a tutti gli effetti è diventata una nuova disciplina sportivo-social-militare prontamente ribattezzata, con una felicissima intuizione di Aldo Biscardi, Massacralcio. Che cos'è il Massacralcio lo spiega per noi Andrea Coco.

- Si eccoci. Ricordiamo che si tratta di una disciplina che ai nastri di partenza, presenta già dei campioni di tutto rispetto le cui prestazioni sono molto attese. Ricordiamo solo alcuni nomi: Peppe Di Bitonto detto "Scassaossa", Ciro Monacella detto "Sventrapasseri" e Alberto Maimone detto "Lanciapazzo", tutti criminali con precedenti penali specializzati lunghi un chilometro. Di conseguenza noi di tutto il Nuovo Calcio minuto per minuto vi forniremo informazioni non solo sulle partite ma anche sui risultati, parziali e finali, delle partite del Massacralcio, ma di questo ve ne daremo conto più tardi. Linea a Antonello Orlando.

- Qui Antonello Orlando. Diciamo anche un'altra novità sostanziale che riguarda invece le partite di calcio: si è deciso di selezionare drasticamente il pubblico aumentando il costo del biglietto a 15mila euro per le curve, 25mila per i distinti, 50mila per le tribune, consumazione al bar esclusa. Inoltre per acquistare i biglietti sono necessari la fidejiussione in banca e un'ipoteca su un bene immobile a garanzia di eventuali risarcimenti per danneggiamenti e proteste plateali. Il senso di questa iniziativa ce lo racconta Mauro Carafa. A te, Mauro.

- Si, grazie della linea. Dai test effettuati sempre questa estate, cari ascoltatori, si è oramai accertato che il pubblico che ha prestato queste garanzie non si azzarda ad aprire bocca nemmeno col vicino di sedia, mentre in caso di gol si ode solo un leggerissimo brusio, per il resto le partite si svolgono in un religioso silenzio, se si eccettuano i gradevoli urletti di neonati e bambini che giocano in tutta tranquillità ai margini del campo, immersi nel verde, tra scivoli e parchi giochi mentre i loro genitori assistono alla partita. Ma le regole di sicurezza non di fermano qui, vero Tarcisio Mazzeo?

- Verissimo. Ricordiamo anche che se nonostante tutte queste precauzioni, qualcuno dovesse rendersi comunque reponsabile di condotte esecrabili, o, peggio ancora di atti di anche piccola violenza, sarà compito dei cecchini appostati sui tetti, marines americani di stanza nella base di Vicenza, risolvere il problema alla radice facendo fuoco immediatamente. Questa soluzione è stata molto apprezzata dal Pentagono perché permette un continuo addestramento delle truppe, giudicato molto superiore al consueto e ahinoi desueto poligono di tiro. E dopo la sicurezza, pensiamo invece al regolamento di gioco. Anche qui ci sono novità, le illustra per noi Francesco Repice.

- Si, eccoci. Sono infatti molte le novità, gentili ascoltatori, anche nelle regole del calcio, riviste con l'obiettivo di eliminare qualsiasi prestesto o occasione per creare polemiche: i falli di gioco, ad esempio non sono più tollerati, ma anzi sono stati inseriti come reati nel codice penale e puniti con la reclusione, per i calciatori responsabili, da uno a tre anni senza condizionale, mentre per le simulazioni, è lo stesso arbitro a sanzionare il calciatore responsabile sparandogli direttamente nelle caviglie a mezzo della pistola, aggiunta alla dotazione arbitrale. Ma ci sono altre novità. Ce le spiega Giuseppe Bisantis. A te Giuseppe.

- Si grazie: dunque, cari ascoltatori, ecco una novità che non esito a definire epocale: vista la severità nel sanzionare i falli, il calcio di rigore non viene quindi più assegnato per fallo in area, visto che nessuno si azzarda nemmeno a sfiorare l'avversario, ma viene decretato a danno della squadra il cui calciatore abbia pronunciato una parolaccia o - dice testualmente il regolamento - avanzato allusioni sulla condotta sessuale dell'avversario o parenti di esso. A questo proposito Materazzi è stato costretto a frequentare uno speciale corso di formazione in mutismo durante le partite. In caso invece di gol contestato, competetente a decidere sarà solo il pubblico, a maggioranza dei presenti, semplicemente premendo un apposito pulsante posizionato al lato delle nuove sedie montate sugli spalti. Ma c'è qualche perplessità, come ci spiega Massimo Carboni. A te, Massimo.

- Si, è esatto. Ci sono polemiche su questa soluzione visto che durante i test sono state notate parecchie persone, soprattutto parlamentari che approfittano di momentanee assenze dei vicini di sedia e votano al posto loro, proprio come i pianisti in Parlamento. A questo proposito il ministro dello Sport, il Generale Von Klausevitz, ha annunciato l'arrivo di sanzioni per i pianisti consistenti in pene corporali come le frustate e l'ispezione rettale coatta, che si ritiene possano costituire un deterrente. E ora che abbiamo spiegato tutte le novità, linea a Ennio Bellucci, per il programma di oggi.  

- Si eccoci. E veniamo alla partite in programma, gentili ascoltatori. Per il calcio si gioca il primo turno di serie A, mentre per il Massacralcio ci racconta gli scontri in programma, il nostro nuovo inviato per questa nuova disciplina, Massimo Barchiesi.

- Ed eccoci qui, gentili ascoltatori. Comnciamo con Bergamo, dove si disputa il match Spaccateste Atalantine contro Gladiatori Ubriachi del Brescia; a Catania ecco i Tritabudella catanesi che sfidano il Collettivo Feccia da Sempre di Livorno; a Lecce, le Brigate leccesi Teppaglia Irrecuperabile se la vedranno con i Bevitori di Sangue del Bologna; ma è a Roma che si disputa il massacro principale: riflettori puntati per il big match tra gli Squartatori per Futili Motivi della Roma e il Gruppo Gentaglia Organizzata a Marmaglia della Lazio. E per il momento è tutto, linea allo studio.




permalink | inviato da il 4/2/2007 alle 15:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 1070691 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA