.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


30 luglio 2008

IL PD NON VOTA SU ELUANA ENGLARO



Gentili lettori, conoscente tutti il caso di Eluana Englaro, la sfortunatissima ragazza in coma da 13 anni,sul quale la Corte di Cassazione dopo aver constatato l'assenza di una legge sull'accanimento terapeutico ha riconosciuto il diritto fondamentale della famiglia di rispettare la volontà, precedentemente espressa, della ragazza e di autorizzare la cessazione dell'alimentazione forzata.
Come pure saprete, il Senato, per volontà del presidente Schifani, ha deciso di sollevare conflitto di attribuzione tra poteri dello stato adducendo che su una materia del genere la corte di cassazione non può decidere un emerito ciufolo e che l'unico legittimato a farlo è il parlamento.

Per cui tra poco in Senato si voterà se presentare o no richiesta alla Corte Costituzionale di dirimere il conflitto sorto con la Corte di Cassazione.

Siamo però rimasti basiti quando stamattina abbiamo letto che il PD, il nostro caro PD, quel PD al quale molti di noi e di voi si sono affidati per la tutela di un minimo di laicità in questo cacchio di paese sempre più pretesco, si asterrà dal voto, uscendo dall'aula del Senato al momento della votazione e di fatto accelerando i tempi per una richiesta di conflitto di attribuzione a questo punto ampiamente scontata.

E come cazzo è, 'sto fatto? E come è possibile? Ma come, ma perché, ma come cazzo qua, ma come cazzo là insomma, abbiamo mostrato tutti i nostri incacchiatissimi dubbi al PD che, molto gentilmente ci ha fatto pervenire una nota.

Eccola: caro vocidipopolo, ci chiedi un motivo per motivare la nostra motivazione a non votare nel caso del conflitto di attribuzione ecc ecc. Be', guarda, non c'è un solo motivo, ce ne sono almeno dieci. E se non lo sai, sappilivi

10) Quello di Eluana è un caso complesso
9)  Non votiamo perché stiamo discutendo. Non a caso siamo il Partito Democratico.
8)  Non è vero che non votiamo. La Binetti e Rutelli ad esempio, voteranno. A favore.
7)  Per quel giorno abbiamo un convegno molto importante sulla tutela delle foche monache.
6)  Abbiamo deciso di osservare un minuto di silenzio proprio in quel momento.
5)  Abbiamo una posizione precisa sul caso. La esprimeremo appena il Pdl ci toglie i piedi dalla bocca
4)  Bisogna mettersi nei panni di Eluana Englaro. Perciò su questo punto restiamo in coma.
3)  Non possiamo votare ogni volta su qualunque cosa. Non è serio.
2)  Siamo contro l'accanimento terapeutico ma anche a favore
1)  Meglio non immischiarsi in cose di chiesa


18 giugno 2008

LETTERE



Leggiamo e volentieri riassumiamo.


Caro Renato,

Ti ho fatto mandare le carte che sai, così come sai quello che devi fare. Puoi leggere per favore questa mia agli amici? Grazie

Salve ragazzi, devo togliere di mezzo uno dei miei processi. Mi spiace creare scompiglio, credetemi, preferirei che, a parte le mie serate con Apicella in Sardegna, di me non si parlasse affatto, in modo da potermi ottimamente concentrare sulle tantissime cose che mi interessano. Ma purtroppo stiamo, come si dice, daccapo a dodici: tra qualche mese, se questo processo dovesse arrivare a sentenza, mi darebbero sei anni per corruzione.

Ora, non è ovviamente questo il problema, a me in galera non mi ci può mandare nessuno, però converrete con me che non posso tollerare che durante gli incontri di capi di stato e di governo, si facciano delle battute su questo fatto, ci siano i sorrisetti e gli ammiccamenti. Come sapete non ho altro senso dell'umorismo che non sia il mio.

Vi prego di credere che non ho alternative: Mi dicono che nemmeno un miracolo mi potrebbe far assolvere e che abbiamo già dilatato i tempi oltre il possibile e anche l'impossibile, compreso lunghissime malattie che hanno colpito il mio principale teste a difesa che non riesce a presentarsi al processo, essendo costretto a curarsi tra la Svizzera e il Brasile, poverino. Adesso, come al solito, ricuso i giudici con la solita scusa, ma non vado lontano con questa mossa.

Devo metterci le mani personalmente. Detto questo, Renato vi farà vedere la norma che dovete votare, e il tasto che dovrete spingere. Per le motivazioni, fate voi, mi fido come sempre del vostro acume e della vostra intelligenza, ma comunque, nel caso voleste rifarvi alla versione ufficiale, questa è rappresentata dall'assoluta urgenza di porre rimedio agli sbarchi dei clandestini e  al tremendo assalto della delinquenza ai cittadini, che non ha eguali in nessun paese, né occidentale, né orientale, né di altra latitudine eccetera eccetera.
 
Cordialmente
Io

p.s. Ricordatevi chi vi ha messo là dove siete
p.p.s. Non avete idea di quanti zeri possano esserci in una parcella dello studio Ghedini


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi lettera senato salva-premier

permalink | inviato da vocidipopolo il 18/6/2008 alle 15:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


29 aprile 2008

DIECI MOTIVI PER VOTARE SCHEDA BIANCA



Parte alla grande l'opposizione del PD in questa legislatura. Alle elezioni per i presidenti di Camera e Senato, fa scalpore la scelta del PD di votare scheda bianca. Agli occhi dei più distratti e superficiali può sembrare una scelta moscia, sterile, inconcludente, incomprensibile ma se ci pensate bene, ci sono moltissimi motivi per fare la scelta che si è fatta. Eccone almeno dieci:


10)Tanto non avremmo vinto.
9) C'è voluta solo una notte per trovare l'accordo.
8) E' comunque una candidatura di alto profilo.
7) E' una scelta coerente con quella che sarà la nostra opposizione.
6) Non si può pretendere che noi si abbia sempre un'idea geniale.
5) Ce l'ha chiesto Casini e ci pareva brutto rifiutare.
4) Dovevamo dare un segno di discontinuità con la politica.
3) Alla fine comunque Schifani e Fini non sono poi così male.
2) Siamo sotto shock e non sappiamo come uscirne. Aiutateci!
1) Dove cazzo è la fottuta penna?


11 dicembre 2007

SCIOPERO TIR, PANICO IN PARLAMENTO



"Viva preoccupazione e angoscia" sono state espresse oggi dai parlamentari per lo sciopero dei Tir. Alle bouvette di Camera e Senato sono infatti esaurite le pastarelle di capodimonte e le cassate siciliane.


18 luglio 2007

ECCO I CITTADINI CHE CHIEDONO A SELVA DI RESTARE



Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera a difesa di Gustavo Selva in cui i cittadini italiani chiedono al senatore di restare.

All'illustrissimo senatore della Repubblica Gustavo Selva e per conoscenza al Presidente del Senato.
In qualità di cittadini italiani regolarmente iscritti alle liste elettorali, la supplichiamo di ritirare le dimissioni da senatore in quanto il trascurabilissimo episodio del trasporto in ambulanza per partecipare ad una trasmissione televisiva non lede in alcun modo il prestigio e la reputazione di un senatore né dell'istituzione di cui fa Lei fa degnamente parte.
Nello specifico, al contrario, trattasi di pura inventiva e creatività pienamente ascrivibile a italici personaggi del passato che come si suol dire facevano "di necessità, virtù".
L'episodio, sicuramente divertente e per nulla offensivo né pregiudizievole di qualsivoglia etica e diritto altrui, sarà ricordato dagli storici (quelli veri, non asserviti ad una ben precisa e individuata parte politica) come un "coup-de-teatre", fantasioso e creativo, di cui son capaci solo grandi personaggi.
Le chiediamo quindi, illustrissimo senatore Selva, di rimanere saldamente al suo posto e di continuare nella Sua opera a difesa dei cittadini tutti e della tradizione di creatività e fantasia della Stirpe Italica.

In fede
Rosanna Selva
Annamaria Selva
Rosario Selva
Antonio Selva
Fabrizio Selva
Claudio Selva
Gianfranco Selva
Arturo Selva
Francesca Selva
Laura Selva
Bice Bernardini in Selva
Patrizia Morici in Selva
Barbara Burini in Selva
Luchino Selva
Giggino Selva
e il piccolo Gustavino Selva di anni 2, ma completamente d'accordo con "Nonno 'Ustao"

sfoglia     giugno        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA