.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


27 settembre 2010

BATTUTE

- E comunque sia chiaro che Umberto Bossi è una grandissima testa di cazzo. 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bossi cazzo insulti roma porci

permalink | inviato da vocidipopolo il 27/9/2010 alle 20:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 giugno 2008

I LOVE MY ROMAN RADIO



- Bongiorno, come ve butta, e che nun c'ho so come ve butta, li mortacci vostra? L'Italia è scita dall'europpeo che glie pijasse n'colpo, prima de sentì come la pensate, ve dico come la penso io, e stateve tranquilla che nun me metto affà er tifoso, movvedò un parere obbiettivo, da esperto de calcio. Allora fateme dì 'na cosa che tengo qua da ieressera: meno male che ce stavano er mitico De rossi er magico Perrotta, er sensazzionale Aquilani e er ruvido Panucci pecché sinnò erano cazzi amari per l'Italia che come minimo ieri se perdeva per sei a zero, me'ntendo? E, daje e quanno se devono dì le cose, bisogna dirle ono? Dico: ONOOOOOOO???? Daje sentiamo i radioascoltatori ennamo. mi raccomando solo una cosa. spogliamoci un attimo dai panni della maggica e sforziamoci di essere obbiettivi, va bene? forza, pronto?
- Pronto? So' Mirella, a mejio de a' garbatella....
- Ahò, ma te conosco?
- E bravo er burino...ecché num me conosci? Anfatti me conosci, c'hai pure provato commé, sto marpione da du sordi!
- Aho, ma che sta' addì, che ch'ho provato de che ahò?
- A' bello, nun ceprovà, che nun te ricordi de quella vorta allo stadio che m'hai messo a' mano ar culo... che ce stava mi' marito che te voleva menà? Enfatti mo' mica o' sa che te stò a telefonà.... sinnò mo sai li mortacci che te mannava? Comunque sia, m'ha fatto piacere, mo't'ho dico, vor dì che so' sempre na gnocca de gnente!
- No no no no, io smentisco tutto cari ascoltatori, altro che...la Mariella della garbatella è una grande spiritosa...
- MIRELLA, non mariella, a' fracico...vabbè vabbè annamo avanti, va', voelvo dire solo una cosa: De Rossi GRANDE, Aquilani UNICO, perotta MAGGICO, Panucci IMMENSO! Statte bene statte, a' fracicone... se vedemo allo stadio...
- Va bene va bene Marinella, senti una cosa, semme lasci il cellulare in regia magari te richiamo e chiariamo l'equivoco, va bene bella de la garbatella? Un'altra telefonata!
- Pronto, ma li mortacci tua...
- CHi è?
- Come chi è? So' io, ahò!
- E io chi, a' bello?
- Sò Renato!
- Renato chi?
- Renato chi? Quello che ieriassera t'a nculato lì! AHAHAHAHAHAHAHAHAH
- Ennamo, e nun famo 'ste battute, essù Rena' e stamo a parlà de calcio...e sibbono su!
- Ahò, e mo te metti affà er pulitino "stamo a parla de calcio", ma vedidannattene...comunque volevo dì 'na cosa! A De Rossi er calcio de rigore nun so com'è, ma hanno fatto in modo da farjelo sbajà. Io c'ho so!
 -In che senso, scusa?
- Ner senso che quanno a tirato, se ce fai caso, se vede da'a curva che è la curva deli spagnoli, ma mezzo alì' spagnoli ce sta un gruppetto de stronzi che stai certo che so' italiani anzi so interisti o juventini che se so' messi apposta llà per sparà er raggio laser...
- Come scusa, un raggio laser
- Massì, ar momento der tiro a de rossi janno dato fastidio cor raggio laser percché SENNO QUELLO NUN SBAJAVA...PECCHE' DE ROSSI I RIGORI NUN LI SBAJA...
- Vabbè, ho capito ma può capitare però di sbagliare un rigo...
- ALLORA NUN SE SEMO CAPITI! DE ROSSI I RIGORI NUN LI SBAJA e se l'ha sbajato e PECCHE' GLIJANNO DATO FASTIDIO m'entendo? Eì chiaro?
- Va bene, tu dici che al momento del tiro De Rossi è stato infastidito da un raggio laser sparato dalla curva degli spagnoli e che in mezzo alla curva c'era un gruppo di italiani...ma scusa però, Renato, De Rossi non ha detto nulla di questa cosa...
- MACCHE' SEI COJONE? MANNA' DETTA NO', E MICA SE POTEVA METTE ADDI' STA COSA, Così scoppia 'na guerra civile! Ma sei fregnone forte sei...
- E allora tu come fai a...?
- Faccio che me so registrato la partita, ho ingrandito il momento del rigore, ho fatto zum sulla curva, ho inquadrato quelli che me sembrano juventini o interisti, che je sparano er raggio...e hanno fatto solo co' lui, collartri no, e questa è a' prova chessò cornuti juventini, hanno fatto apposta peffà sbaja De Rossi, li mortacci loro...
- Va bene, teniamo conto di questa denuncia, che in effetti è grsvissimo...grazie Renato, un'altra telefonata...
- Pronto? Io vojo sortanto di 'sta cosa: Aquilani quello nunnè er ruolo suo. Donadoni affatto apposta a farlo gioca in un ruolo che nunnè er suo..pecché donadoni è milanista e o' sappiamo che i milanisti so' bastardi!
- Va bene dai, però in una partita della nazionale non contano le squadre di club...
- TU NUN CAPISCI UN CAZZO, FAMME DI': Le squadre contano eccome. Maddauno che è milanista chette poi aspettà? Sta' a rosica' che quest'anno so'arrivati dietro e ovviamente, dico ovviamente capisceme, aspetta solo l'occasione giusta p'annarce 'nculo, e ovviamente, dico ovviamente capito?, ovviamente appena po', c'ho butta ar culo! Me spiego?
- Ti spieghi, ti spieghi, grazie del contributo. e ora, stoppiamo un attimo le telefonate e ci colleghiamo in diretta con Arturo Sigismondo, editorialista de "Il Calcio Romanista Oggi". Arturo ci sei?
- Eccomi
- Allora Arturo, tu sai che ti apprezziamo soprattutto per la tua obiettività e sportività e onestà cerebrale e che...che c'avete da ride in regia? aspetta come si dice, onestà...
- ...intellettuale
- esatto, intellettuale e tutti noi sappiamo che se c'è da dire qualcosa contro un giocatore della Roma, tu lo dici e non è che ti nascondi dietro un fico, quindi...scusate dalla regia mi fanno strani cenni...che cosa?
- ...ti nascondi dietro un dito, hai detto fico, ma si dice dito...
- Enfatti quello volevo dì, te nasconni dietro... cioè nun te nasconni appunto... daje Artù, me sto a'ncartà, dacce er tuo parere obbiettivo de esperto de calcio...
- Certamente. Allora, fa tanta amarezza uscire da una competizione come i campionati Europei, ma bisogna dire senza tentennamenti né timori che Donadoni ha sbagliato la formazione ancora una volta. Anzi, se vogliamo dirla tutta Donadoni ha sbagliato dall'inizio quando ha lasciato che Totti lasciasse la nazionale. Perché bisogna dire la verità a questo mondo. Totti non voleva lasciare la nazionale, Totti voleva solo che nei suoi confronti si potesse usare un occhio di riguardo, l'occhio di riguardo che si usa neio confronti dei campioni immensi, ovvero lasciarlo perdere quando si dovevano giocare le partite inutili e utilizzarlo quando c'era da fare sul serio, come ieri per esempio, che altro che far giocare quel sopravvalutatissimo giocatore che è Cassano, se ieri ci fosse stato Totti, la Spagna a quest'ora stava in Spagna e l'italia all'Europeo.
- Ecco, sia chiaro non stiamo a fare il tifo ma i fatti sono fatti!
- Ma certo, è un fatto che se Totti c'era oggi stavamo a parlare di un'altra partita. E comunque non è questo il solo errore fatto da Donadoni. Vogliamo parlare di Aquilani che non è stato messo in condizione di giocare alla grande, come sa giocare? E che per farlo avrebbe dovuto utilizzarlo fin dalla prima partita? E così Perrotta, che non è che puoi dire: oggi lo metto, domani no, dopodomani si...ecc ecc. Non è così che si mettono i grandi giocatori in condizione di vincere. E poi, vogliamo dire che ha sbagliato a non convocare Taddei, Cassetti, Ferrari, Brighi, Tonetto, Esposito e anche qualche altro giovane interessante della primavera della Roma? Ma davvero Donadoni pensa che senza la Roma avrebbe potuto vincere quest'europeo? E poi comunque ieri sera ha sbagliato: lo sanno tutti che De Rossi doveva andare a battere il rigore per primo, in modo da intimorire il portiere e dare la carica a tutta la squadra. E invece lo fai andare per terzo? Io dico una cosa che so che farà scalpore, ma è una cosa che va detta: De Rossi ha sbagliato apposta! Ha capito che la partita era persa e ha fatto in modo da caricare su di sé, il peso di questa sconfitta, da vero campione che è! ha cercato di salvare la squadra e il suo allenatore, Ecco cosa ha fatto! E' un martire del calcio, e questo gli va riconosciuto! Per sempre!
- Ecco, finalmente qualcuno che ha il coraggio di distogliersi dalle verità ufficiali e dire le cose come stanno! Bravo Arturo! Qualcuno adesso dirà che siamo romanisti e che facciamo il tifo, ma non è vero niente. Noi sappiamo spogliarci delle divise e vedere aldilà del prosciutto che tutti hanno sugli occhi. Bravo De Rossi, che ha avuto il coraggio di una simile mossa...chi altri avrebbe avuto il coraggio di fare quello che ha fatto lui? Grande De Rossi e che non si dica che noi siamo romanisti.....
(Continua fino alla prossima settimana)       


11 giugno 2008

BENVENUTO A ROMA, CARO BUSH



- E che palle, ma qua non si cammina proprio.
- Cazzo, tutti fermi. Strano perché di solito è raro che si incasina tutto, qua.
- Chiedi un po' a quello là di fronte che cazzo è successo.
- Ehi, ma che è successo? Un incidente?
- Nessun incidente, tangenziale bloccata, visita di Bush, vi conviene fare inversione, non si passa proprio!
- Visita di Bush, cazzo.
- Vaffanculo a quel testa di cazzo! Sali sullo spartitraffico e gira, va'...

- Pronto Polizia?
- Si mi dica
- Ci sono dei delinquenti nel palazzo. Stanno salendo per le scale. Presto venite subito!
- Signora, si calmi, cosa sta succedendo?
- Hanno suonato al citofono, ci hanno detto di stare chiusi in casa, ma io ho visto dallo spioncino, hanno le tute, hanno i fucili, hanno già rovesciato i miei vasi sul pianerottolo, tra poco entreranno nelle case, venite presto!
- Signora, calma, dove abita lei?
- In via Fogliano, ai Parioli!
- E non si preoccupi, signora. Quei signori che ha visto, sono dei poliziotti, sono cecchini, stanno andando sui tetti, è per la visita del presidente americano Bush!
- Il presidente americano Bush? Ma non se ne può stare a casa sua? Perché viene qua a creare scompiglio!
- La saluto signora, arrivederci!
- Come arrivederci? E i miei vasi? Pronto? Ma tu guarda...ma dico io, sei il presidente dell'america? E stattene in America!

- Pronto, servizio fognature?
- Si mi dica?
- Abbiamo già chiamato ieri. Qua continua ad uscire la melma dai gabinetti! Allora, 'sta fogna l'aggiustiamo o no?
- Niente da fare signore. Hanno sigillato i tombini. Non se ne parla fino alla prossima settimana!
- Hanno sigillato i tombini? E chi cazzo è che si mette a sigillare i tombini?
- La polizia. E' per la visita di Bush! Tombini sigillati e il primo che s'avvicina lo mettono ar gabbio! Ci sentiamo lunedì, arrivederci!
- Arrivederci? I tombini sigillati. Ma te guarda 'sto vaccaro texano che deve venì a rompe li cojoni fino a Roma, cazzo!

- Pronto? parlo con il signor Filippucci?
- SI sono, io. Chi parla?
- E' il servizio rimozioni. Deve venire a prendere l'auto!
- Guardi, ci dev'essere un errore. La mia auto è parcheggiata regolarmente...
- Senta, signor errore, la sua auto è una Audi A6 grigio metallizzata targata xc 456 df?
- Eh? SI, è la mia auto.
- E o' so che è la sua. Sa venga a riprenne, annamo!
- Ma che è successo? Perché l'avete rimossa? Era parcheggiata regolarmente...
- E regolarmente un par de palle. C'è la visita de Bush, nun se po' parcheggia' da nessuna parte, regolarmente e nun regolarmente. Ce sta pure a' multa. S'a'venimo a pija o dovemo comincià cor conteggio? So' 75 euri al giorno...
- Calma calma, arrivo subito. dove siete???
- Ar parcheggio der foro italico! Grazzzieeee.
- Mo' ci mancava solo la vista di Bush! Ma stattene a casa tua, statti, guerrafondaio di merda...!

- Caro, dove sei?
- Siamo sul terrazzo!
- Che state facendo?
- Sali, vieni a vedere!
- Allora, che fate?
- E' un'occasione irripetibile. Sto facendo vedere a Robertino tutta la più moderna aviazione. Ecco, ecco, Robertino, vedi? Quello è un F16 della Marina americana! Guarda quanto è bello!
- Bello, bello, papà!
- Ma fa un casino enorme! Dai scendiamo!
- Scendiamo? Ma che sei pazza? E' un fatto irripetibile. Ecco, Robertino, guarda, quelli sono Apache, elicotteri da guerra dell'esercito americano! Guarda, stanno volando bassissimo!
- Belli, belli!
- Caro scendiamo per favore, volano troppo bassi, ho paura, anche il bambino...
- Ma che stai scherzando? E quando ci ricapita? Robertino, guarda, ecco arrivano i B'52, guarda che bestioni!
- Belli belli
- Ma che sono pazzi, a volare così bassi? Ma che sta succedendo oggi, la guerra?
- E' per la visita di Bush, non lo sai? Questa è la scorta dell'Air Force One!
- Tutto 'sto casino per la visita di Bush? Adesso capisco perché sta sul cazzo a tutti...ma magari l'ammazzassero davvero...

- Buongiorno.
- Buongiorno, mi dica.
- Voglio sporgere denuncia!
- Che è successo?
- Stanotte sono venuti dei signori, sono entrati nel palazzo e sono saliti sul tetto. Gli ho chiesto: chi siete, dove andate. M'hanno mostrato dei tesserini del ministero dell'interno e della difesa e m'hanno detto di farmi gli affari miei. Ma proprio perché mi faccio gli affari miei, sono venuto a denunciarli!
- Ma che hanno fatto?
- Anche se non m'hanno fatto salire sul terrazzo, io lo so che hanno fatto, e voglio denunciarli per danneggiamento aggravato!
- Ma perché, che è successo?
- Hanno montato una batteria antimissili e un set completo di contraerea, tutto sul terrazzo del palazzo! E mica si può fare!
- Senta, signore, lei deve capire, c'è la visita di Bush, sa, la sicurezza...
- E che me ne frega a me della visita di quel magna hamburger! Il fatto è che non puoi montare la contraerea sul tetto del mio palazzo...
- Senta...
- ...per una ragione...
- Per favore...
- ...molto semplice!
- le dico...come? quale ragione?
- Perché non regge, il tetto! Sono un ingegnere edile e gliel'ho detto a quei deficienti! Ho visto tutta la roba che portavano, ad un certo punto, ho capito e gliel'ho detto: Guardate che non regge, guardate che non regge...e loro, senta per favore, se ne vada, questione di sicurezza, segreto di stato e cazzate varie. e io a dire, che cazzo c'entra il segreto di stato, guardate che non regge, non può reggere...!
- E come è andata a finire?
- Che non ha retto! E' crollato tutto. E adesso lo stato mi deve rifare l'appartamento, forza scriva 'sta denuncia, andiamo! E già che c'è chiami anche l'ambulanza, che si sono fatti male in parecchi! Tutto per quel mangiapatate americano!

- Hai fatto?
- Ancora un attimo, che cede...ecco, vai apri!
- Forza, facciamo presto!
- Vai in camera da letto, io vado al soggiorno!
- CHi c'è? I Ladri? Aiuto, aiuto!
- Cazzo, la vecchia è in casa! Dai andiamo! Scappa!
- Soffiata sicura eh?
- Che cazzo ne so, er sabbietta di solito è affidabile...
- Dai sali che sgommamo!
- Mo' telefono ar sabbietta, mo' me lo magno quer topo! Sabbietta? Chi so'? So er porchettaro! Ammazza che 'nfame che sei.. Ma dato na' buca de gnente...A' vecchia che doveva sta a Ciampino dalla sorella, come tutti i mercoledì, cor cazzo, sta a casa, sta, a'nfamone fracicoooo!
- Allora, che dice, quell'infame?
- Come? A'visita de Bush? E che cazzo c'entra...Ciampino, è bloccata? Ha atterrato là? Nun se po' manco cammina' per la via? Ma te guarda la sfiga de li mortacci de quell'infame de testa de cazzo americano...vabbè va' te saluto, sabbie'! Ma tu guarda quer grandissimo cornuto, proprio a ciampino doveva atterrà quell'infame...
- Ma che cazzo viene affà?
- Che viene affà? Ce vie' ad aiutà!
- A aiutà de che?
- C'aiuta a fratturarce li cojoni, che da soli nun ja famo! 

- Dove sei stato?
- Come, dove sono stato? A lavorare, come sempre!
- Ti ho chiamato, non eri raggiungibile! Lo sapevo, l'hai fatto ancora una volta!
- Ma che ho fatto? Non ho fatto niente. E tu non mi hai chiamato. Ho avuto il cellulare accesso tutto il tempo!
- Ah, no? Guarda, qui ci sono tutte le chiamate che ti ho fatto. Eri sempre irraggiungibile!
- Ma come cazzo e possibile... Ah ecco perché, c'è la visita di Bush, i cellulari vengono oscurati durante gli spostamenti, ecco...
- Cosa? E tu mi prendi per una deficiente? La visita di Bush? Ma vattene va', addio, torno da mia madre!
- Ma dove vai, aspetta, ti dico che è vero, oscurano i cellulari...
- Addio
- Ma aspett...Maledetto Bush, che te pijasse 'na sincope mentre 'stai pe' scopatte miss texas...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma bush visita

permalink | inviato da vocidipopolo il 11/6/2008 alle 19:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 aprile 2008

RONDE NOTTURNE



- Base da levriero 1, passo
- Qui base avanti levriero 1 passo
- Individuato lo sciacallo, passo
- Comunica esatta posizione levriero 1, passo.
- Imbocco tangenziale est, rettilineo Castrense, passo.
- Comunicare esatta posizione sciacallo, passo.
- Esattamente all'imbocco della tangenziale, sul marciapiede destro, sono parcheggiati dietro un grosso albero, in posizione denominata "dell'avvoltoio" invisibile e ideale per fottere chi transita, passo.
- Solito trucco, oramai è banale, levriero 1, retrocedete in posizione utile all'altezza di una via di fuga in modo da avvisare gli automobilisti che la tangenziale è chiusa e ci sono gli sciacalli nascosti. Invitateli a svoltare e non prendere la tangenziale. passo.
- ricevuto, base da levriero 1. passo e chiudo.
- ma che razza di stronzi...La tangenziale è chiusa dalle 23 alle 6 e loro che fanno? Lasciano i varchi aperti e si nascondono dietro un albero solo per fare multe a raffica...gliene frega assai del rispetto del divieto a quelli...!
- base da levriero 2, base da levriero 2, passo.
- Qui base, avanti levriero 2, passo
- Siamo in posizione scalo san Lorenzo, altezza corsia preferenziale tram, individuati sciacalli, passo.
- Comunicare esatta posizione sciacalli, levriero 2 passo.
- Sono in posizione detta "del cecchino", nascosti dietro una fila di automobili in sosta. Sono saliti sul marciapiede e hanno bloccato un portone, ma così riescono a non farsi vedere, stanno intercettando tutti quelli che escono dal teatro e percorrono un paio di metri della corsia preferenziale, gli stanno venendo i crampi alle mani tante le multe che stanno facendo, passo.
- Levriero 2, posizionatevi nel primo luogo utile per avvisare gli automobilisti che anche se sono due metri di corsia preferenziale si beccano una multa di 70 euro. passo.
- Ricevuto, eseguiamo, base da levriero 2 passo e chiudo.
- Ah, se non ci fossimo noi a fare le ronde a difesa dei cittadini....
- Base da levriero 7, base da levriero 7, rispondete!
- Avanti levriero 7, cosa succede?
- Base, qui sta succedendo un'ecatombe, passo!
- Levriero 7, comunica posizione e spiega situazione, passo!
- Base, siamo in via Salaria, zona mignotte, come sai per evitare le brusche frenate di chi sta davanti che si ferma alle mignotte, gli automobilisti transitano sempre sulla corsia di sorpasso...
- Esatto, levriero 7, cosa c'è di strano?
- c'è di strano che gli sciacalli si sono appostati sopra i ponti che scavalcano la salaria e stanno facendo multe a raffica...passo.
- Per quale motivo levriero 7, passo?
- Uso eccessivo della corsia di sorpasso, un articolo del codice dimenticato da dio e dagli uomini ma che gli sciacalli hanno riesumato per l'occasione, pare che sono 60 euro, base, passo.
- Levriero 7, questa imboscata è inedita! Sto controllando sul "Manuale degli agguati e delle imboscate" ad uso dei vigili urbani di Roma ma non riesco a trovare nulla di simile! passo
- Esatto, base, confermo, questa è assolutamente nuova, che facciamo? passo
- Levriero 7, risali la salaria fino al raccordo e comunica agli automobilisti che svoltano cosa sta succedendo!
- ricevuto, base, levriero 7 passo e chiudo!
- Ma qui non si può andare avanti così...e che cazzo!
- Base da levriero 9, passo
- Avanti levriero 9, comunica posizione e problema, passo.
- Base, sono su via Tiburtina altezza svincolo Pietralata, ci stanno riprovando col vecchio trucco del semaforo, passo.
- Il solito trucco "accendi e fotti"? passo
- Esatto, base, due sciacalli sono fermi alla cabina del semaforo e fanno scattare il rosso quando uno sta passando e cento metri più avanti c'è una macchina che ferma e multa! passo.
- Bene, Levriero 9, restrocedi in prima posizione utile e avvisa gli ignari poveri automobilisti! passo.
- Ricevuto base, passo e chiudo!
- Base da Levriero 5, passo
- Avanti levriero 5
- Ho paura che dovrai aggiornare ancora il manuale, base, qui la situazione è tragica!
- Cosa succede levriero 5? Comunica posizione e problema!
- Sono all'altezza del parcheggio della curva sud dello Stadio Olimpico, tra poco finisce la partita in notturna della Roma, ci saranno parcheggiate almeno diecimila automobili qua, passo.
- E allora? Quale è il problema?
- Il problema è che c'è uno squadrone di sciacalli, saranno almeno in trenta, stanno procedendo in fila orizzontale a controllare i pneumatici di tutte le automobili parcheggiate, stanno controllando il battistrada a tutti e stanno fioccando le multe, puoi immaginare in che condizioni siano i pneumatici dei tifosi della curva, passo
- Cazzo, questa è veramente una imboscata bastarda!
- Confermo base, tra l'altro lo ammettono anche loro che questa fa veramente schifo, ma pare ci sia un nuovo comandante al loro gruppo che vuole mettersi in mostra, che facciamo base?
- E che vuoi fare? Facciamo fare un annuncio allo stadio? Questa volta se la prendono tutti in quel posto, levriero 5, allontanati, passo.
- Ricevuto, passo e chiudo
- Non è più possibile andare avanti così, qui c'è bisogno di rinforzi...Sta diventando una lotta impari...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma multe vigili urbani ronde imboscate

permalink | inviato da vocidipopolo il 29/4/2008 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


24 aprile 2008

ELEZIONI ROMA: PARLANO I CANDIDATI/ 2



Dopo Gianni Alemanno, che in qualche post più sotto ha avuto modo di spiegare il suo vastissimo programma per Roma, ecco, come promesso la nostra cazzuta intervista al candidato sindaco di Roma, Francescone Rutelli. Per chi vota a Roma a questo punto ha tutti gli elementi per giudicare, ma proprio tutti.


- Buonasera Rutelli.
- Buonasera. Innanzitutto vorrei farvi i miei complimenti. In questi ultimi sette anni il vostro blog, che è fatto a Roma, è cresciuto molto, come tutta la città.
- Non ci siamo da sette anni, e non siamo cresciuti affatto, comunque grazie.
- Prego. Crescerete ancora, non si preoccupi, come tutta la città è destinata a crescere.
- Le facciamo le stesse domande che abbiamo fatto al candidato Alemanno ieri. Secondo lei quali sono i principali problemi di Roma?
- Roma in questi anni è cresciuta molto, ma sarebbe sbagliato sottovalutare i problemi che ancora ci sono e che vanno risolti.
- Ad esempio?
- Ad esempio penso al fatto che nonostante Roma in questi anni sia cresciuta molto, molto altro deve ancora essere fatto, per questo sono qui, per completare il lavoro fatto in sette anni di governo in cui la città è cresciuta enormemente molto senza però tacere di qualche problema che è ancora da risolvere e che presto risolveremo. In questi anni la crescita di Roma...
- Onorevole Rutelli, le avevo chiesto un esempio...quali sono i problemi ancora da risolvere?
- Si, stavo facendo un ragionamento, dicevo in questi anni Roma è cresciuta molto, ma sul tappeto ci sono anche dei problemi che devono essere affrontati adeguatamente nonostante in questi anni, ci tengo a dirlo perché bisogna dirlo, è un fatto che Roma sia cresciuta molto...
- ...Ma ci sono anche dei problemi ad esempio...
- Dica, l'ascolto.
- Io?
- Si, dica, non ho problemi ad affrontare qualsiasi argomento, dica lei che è romano, quali sono i problemi che sente maggiormente...
- Ok, allora ad esempio il traffico, la mobilità, i tempi di spostamento da un posto all'altro della città che sono impossibili da stimare per via del trasporto pubblico che è largamente caotico e spesso inaffidabile...
- Ecco, il trasporto pubblico. Bene, le dirò che in questi anni il traffico è cresciuto molto, e con esso anche i problemi relativi agli spostamenti, ma bisogna inquadrare il fenomeno nella giusta dimensione, nel giusto quadro per poterlo affrontare globalmente e con coerenza. Giusto ricordare l'aumento del traffico ma questo va inserito in una crescita globale che riguarda tutta la citta. In questi anni, Roma è cresciuta molto, e con essa sono cresciuti, inevitabilmente anche alcuni problemi connessi che vanno certamente affrontati, senza dimenticare però che assieme alla crescita di Roma è cresciuto proporzionalmente anche il trasporto pubblico e senza tuttavia dimenticare i problemi che sono connessi ad un problema che dev'essere tuttavia risolto, ma certamente, in un quadro di collaborazione comune, di tutte le forze della maggioranza e dell'opposizione che devono collaborare in comune, nel comune, per il comune, alla risoluzione dei problemi comuni, che sono problemi problematici da risolvere risolvendoli appositamente, senza dimenticare tuttavia che in questi ultimi anni Roma è cresciuta molto...
- Vabbè, senta onorevole Rutelli, in concreto quali sono i provvedimenti che prenderà nei primi cento giorni di governo, se dovesse essere eletto?
- Io credo che i problemi all'ordine del giorno dell'azione del sindaco devono essere posti all'attenzione del sindaco fin da subito, perché i problemi dei cittadini devono essere i problemi anche del sindaco, che deve attivarsi nel risolverli per confermare una crescita e avviare le condizioni per uno sviluppo ulteriore di una città che, non  dimentichiamolo, è in piena crescita e continua a crescere e noi, da parte nostra, dobbiamo assecondare questa crescita, aiutare la città a crescere all'interno di una crescita che già c'è e che deve continuare a crescere assicurando a tutti una crescita.
- Perfetto. Le chiedevo però dei primi provvedimenti...quali saranno?
- Provvedimenti nel segno della crescita, per la conferma di una crescita...
- Si, ma quali?
- Però lei scusi, non mi dà il tempo di parlare, di articolare un ragionamento...
- Ho capito, onorevole, però sono io che scrivo qua, e se devo scrivere tutta 'sta roba di ragionamento, mi vengono i crampi alle dita, abbia pazienza, sintetizziamo un po', siamo in un blog, mica a fare la prefazione dell'enciclopedia dei Massimi Sistemi, scusi!
- Be', ha ragione pure lei...allora sintetizzo, va bene, cosa mi aveva chiesto...?
- vabbè le faccio un'altra domanda: secondo lei c'è l'allarme sicurezza in questa città, come dice il suo sfidante Alemanno?
- Guardi, devo premettere che in questi anni Roma è una città che è cresciuta molto...
- ALT! Andiamo al sodo, abbiamo detto sintesi. Allarme sicurezza, si o no?
- Vabbè ma non si può spaccare così il capello in quattro quarti, mi scusi. Questo è un ragionamento complesso...la sicurezza non è di destra né di sinistra, la sicurezza è di tutti, tutti devono avere visto riconosciuto il diritto alla sicurezza, quindi...
- ....quindi? Dica...!
- ...quindi riconosceremo a tutti questo diritto. Col braccialetto o senza braccialetto, questo poi lo vedremo.
- Ah ecco, il braccialetto elettronico per le donne che girano da sole la notte in città, ha visto che anche dal PD arrivano critiche sul braccialetto?
- Ma io non ho difficoltà ad accogliere le critiche, le critiche fanno bene perché su questi temi la collaborazione è fondamentale, maggioranza e opposizione devono collaborare su questi grandi temi, così come su altri grandi temi come l'urbanistica, il decoro, lo sviluppo, l'ambiente, l'innovazione, il mercato, la casa, l'ufficio, il tempo. la pioggia, il sole, il vento, la natura, gli animali, l'amore, il sentimento, la ragione, l'umiltà, l'intelligenza, l'amicizia, lo spirito, l'universo...che fa non mi ferma...?
- ...eh?, no, stavo scrivendo in automatico e mi ero distratto...cosa dicevamo...?
- Ma che cazzo di intervista sta venendo fuori qua, ma roba da non credere...a due giorni dalle elezioni...!
- Senta onorevole Rutelli, non è colpa mia se lei dà l'idea di non avere un vero cazzo da dire, abbia pazienza!
- Come, io non ho un cazzo da dire che sono stato protagonista della grande crescita di una città e sono pronto a ricominciare per farla crescere ancora?
- A proposito, mi chiarisce una cosa? Ma per quale motivo ritorna a fare il sindaco di Roma? Per un politico come lei, aldilà di tutti i bla bla, è un grande passo indietro.
- Vero eh?
- Eh già...
- Si vede molto?
- Abbastanza...
- Secondo lei lo pensano in tanti?
- Mah, io è la prima cosa che ho pensato.
- Ah si?
- Eh si!
- Cazzo....
- Ma come mai sta di nuovo qua?
- Lo diciamo fuori intervista?
- Ma certo, guardi: ho smesso di scrivere...
- Allora, il fatto è questo. Sono disoccupato. E Ho bisogno di lavorare, come tutti.
- Come sarebbe a dire?
- Sarebbe a dire che Veltroni ha accettato di fare il segretario del PD solo a patto che mi toglievo dai coglioni, ma non di poco, dovevo proprio scomparire dall'orizzonte e siccome tutti volevano Veltroni, eccomi qua.
- E perché proprio Roma?
- Evvabbè. eccheccazzo, ecché mi dovevo pure trasferire, fare un trasloco, i bambini, la moglie, la famiglia, e poi per andare dove? Tutti i posti altrove erano già occupati, capirai, c'è la fila per fare i sindaci delle città, che facevo, andavo a Firenze? A Bologna? Scusate: adesso mi candido io? Come minimo me sbranavano...! E poi, Roma è la mia città, qui c'ho tutti i contatti, gli amici, i preti, e il vaticano, dico: il va.ti-ca-no! Co' tutta la fatica che ho fatto per farmi tirare dalla loro parte...fatica però ben  ripagata: l'altro ieri sono andato a prendere il papa all'aeroporto! Dico: IL PAPA! Chi è che può dire che va all'aeroporto a prendere il papa? Non lo so, datte 'na regolata!
- Va bene, onorevole Rutelli, per me la possiamo anche chiudere qua!
- Oh, zitto su tutto eh? Acqua santa in bocca!
- Nessunissimo problema!
- Come la titoli l'intervista?
- Pensavo a: Roma cresce, cresci con Roma!
- Ottimo! Se me lo dicevi prima, lo facevo come slogan sui manifesti!
- Ci possiamo pensare al mandato prossimo...
- Roma cresce, cresci con Roma....ma lo sai che non è male...cazzo...a pensarci prima...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma elezioni sindaco francesco rutelli

permalink | inviato da vocidipopolo il 24/4/2008 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


23 aprile 2008

ELEZIONI ROMA: PARLANO I CANDIDATI



Voci di popolo vive a Roma ed è ovviamente interessato a capirne di più sulla corsa al sindaco della città. Abbiamo chiesto un'intervista ai due candidati che domenica andranno al ballottaggio. Ecco la nostra intervista a Gianni Alemanno, a cui seguirà quella a Francesco Rutelli.
 
- Buonasera Onorevole Alemanno.
- Buonasera.
- Lei è candidato per la carica di sindaco di Roma. Quali sono secondo lei i principali problemi di Roma?
- I rom. I campi rom vanno sgomberati e i rom che delinquono vanno espulsi.
- Quali sono le principali responsabilità del sindaco uscente?
- I rom. Non aver sgomberato i campi rom e non aver espulso quelli che delinquono.
- Quali saranno le prime cose che farà se verrà eletto sindaco?
- Mi occuperò dei rom. I campi rom vanno sgomberati e i rom che delinquono vanno espulsi.
- Il suo programma mi sembra incentrato molto sulla sicurezza. Che ne pensa della soluzione del braccialetto per le donne ipotizzato da Rutelli?
- I braccialetti, quelli in uso alle forze di polizia, vanno messi ai polsi dei rom dopo aver sgomberato i campi e aver espulso quelli che delinquono.
- Parliamo della situazione economica. Secondo lei Roma è una città in crescita?
- Si certo, ma non si può parlare della situazione economica a Roma se prima non si affrontano i problemi dei rom. I campi rom vanno sgomberati e i rom che delinquono vanno espulsi.
- Certo, e per quanto riguarda la mobilità, il traffico, l'urbanistica?
- E' fuorviante parlarne perché è necessario prima affrontare i problemi dei rom. i campi rom vanno sgomberati e i rom che delinquono vanno espulsi.
- Certamente. E  per quanto riguarda la questione Alitalia la cui chiusura avrebbe un impatto su Roma devastante?
- E' un problema molto serio che affronteremo appena avremo risolto la questione dei rom. I campi rom vanno sgomberati e i rom che delinquono vanno espulsi.
- Abolirete l'Ici sulla prima casa?
- Quello lo farà il governo che ha già confermato l'impegno. Un sindaco deve occuparsi dei problemi della città, innanzitutto i rom. i campi rom vanno sgomberati e i rom che delinquono vanno espulsi.
- Cosa farà per incrementare il turismo a Roma?
- Ah, questa è facilissima. Basterà sgomberare i campi rom ed espellere i rom che delinquono. 
- La festa del Cinema di Roma. La confermerete, la cambierete, cosa farete?
- Abbiamo un'idea precisa di cosa è adesso la festa del cinema di Roma e come vorremmo invece che fosse, sicuramente la festa sarà migliore quando i cittadini avranno la consapevolezza che i problemi causati dai rom sono stati risolti: i campi sgomberati e i rom che delinquono espulsi.
- E la notte bianca? La continuerete?
- Solo se di giorno avremo affrontato i problemi causati dai rom. Lo dico in dettaglio: bisogna sgomberare i campi rom ed espellere i rom che delinquono.
- I vigili urbani. Devono occuparsi di ordine pubblico o va bene così?
- Bisogna dare nuove competenze ai vigili urbani. Ad esempio, metterli in condizione di affrontare i problemi causati dai rom, sgomberare i campi ed espellere quelli che delinquono.
- Scusi Alemanno, lei mi sembra un po' monotematico, ma davvero crede che tutto lo scibile dei problemi universali di Roma sia causato dai rom?
- No, in effetti no.
- Ah ecco, e scusi allora, perché è così fissato?
- Perché altrimenti col cazzo che le vinco le elezioni.
- Ah!
- Eh!
- Bene, la ringraziamo molto per questa intervista.
- Grazie a lei. E stia attento quando esce di qua per andare a casa. Sa, coi rom che girano...!
- Grazie, starò attento.
- Prego. Ma è ancora per poco, non si preoccupi...se diventerò sindaco le prometto che il primo problema sarà quello...
-...dei rom. Sgomberare i campi rom ed espellere quelli che delinquono...
- Perfetto. Vedo che ha ben presente il problema!
- Adesso, certamente sì. E chi se lo scorda più?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma elezioni sindaco alemanno

permalink | inviato da vocidipopolo il 23/4/2008 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


22 aprile 2008

UN SINDACO DA VOTARE



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma rutelli elezioni alain elkann

permalink | inviato da vocidipopolo il 22/4/2008 alle 18:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     luglio        gennaio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA