.
Annunci online

vocidipopolo
Un blog di nicchia


Diario


9 ottobre 2008

ERA SOLO UN EMENDAMENTO SALVA-AMICI



Nuova edizione della rubrica Dillo in sintesi dedicata a Maurizio Gasparri e alla sua appassionata difesa dell'emendamento salva-manager.

L'emendamento presentato in Senato al decreto Alitalia mira ad offrire soluzioni limitate.

Dovevamo pur fare qualcosa per Tanzi, Geronzi, Cragnotti e gli altri amici

I presentatori non avevano alcuna intenzione di estendere ad altre vicende le norme in questione.

che notoriamente non votano a sinistra

Ed il testo appare chiaro in materia.

e che rischiano di brutto.

C'è quindi una speculazione ingiustificata, che possiamo comprendere da parte di chi basa la sua attivita' sulla menzogna.

Il problema è che ci hanno sgamato.

la verità e le intenzioni sono evidenti. Così come evidente e' stato tutto il procedimento economico, sindacale e legislativo che ha accompagnato la vicenda Alitalia, che noi abbiamo risolto, mentre altri l'hanno fatta precipitare.

Ma gli amici restano amici.

Tutto ciò premesso, è evidente che nel prosieguo dell'iter legislativo, se sarà necessario fare ulteriore chiarezza la si farà

Perciò non finisce qui. Ci riproveremo.

Perche' le intenzioni sono trasparenti, come oggi nell'Aula di Palazzo Madama mi hanno confermato parlamentari della sinistra che, conoscendo bene la materia giuridica, condividono queste valutazioni.

Sono d'accordo anche alcuni parlamentari di sinistra che mi hanno scritto delle lettere anonime di sostegno.

Tutto il resto e' speculazione, menzogna ed aria fritta.

E vedrete se alla fine non ci riusciamo.


6 aprile 2008

ORGOGLIO ITALIANO



Berlusconi ha fatto un appello all'orgoglio degli imprenditori italiani affinché salvino Alitalia. Sono in tanti ad aver risposto all'appello, il fior fiore dell'imprenditoria e della finanza italiana. Ecco chi sono i principali protagonisti che si candidano all'acquisto.

Augusto Sòla. Lo chiamano "Il dottore delle imprese in crisi". Con la sua società di ghost-capital chiamata "Eutanasia", ha finora salvato migliaia di imprese sull'orlo del fallimento, chiudendole lui stesso dopo qualche anno. Il suo metodo è ormai collaudato e studiato nelle principali scuole di Illegal Businesses nel mondo. Il suo piano per Alitalia è entusiasmante: acquisto di tutte le società della compagnia di bandiera per 150 euro interamente in contanti. Immediata attuazione di un piano industriale definito di "spoil-strategy" che prevede per il primo anno l'aumento dei ricavi del trecentomila per cento a fronte di un azzeramento dei costi. Il piano infatti prevede la Vendita di tutti gli aerei, i palazzi, gli uffici, gli arredi, compresi i parquet e le piante nei corridoi, e le divise del personale  per incrementare i ricavi e abbattendo contemporaneamente tutti i costi. Nel secondo anno poi si vede cosa fare, magari se qualcosa è avanzato si fa un campo di bocce per anziani. Il mercato è entusiasta, i sindacati invece protestano.

Gegè Ladrocinio. Leader nel settore degli Sheet-Bond, i titoli obbligazionari di società inesistenti ma di grande prestigio e fascino, Gegè Ladrocinio è fortemente intenzionato a salvare Alitalia. Il suo piano prevede l'acquisto del 100% della compagnia tramite una maxi cambiale intestata a un suo lontano cugino residente a Santo Domingo. Successivamente è prevista una maxi emissione di titoli obbligazionari Neo-Alitalia con interessi del 100% al mese, un prestito che, nonostante nessuno rimborserà mai, si stima avrà enorme successo e che porterà nelle casse della compagnia oltre trecento miliardi di euro che verranno versati su un conto corrente di garanzia per chi incassa in una banca dello stato di Bananas. Il mercato è entusiasta, i sindacati invece protestano.  

Riccardo Doppiofondo. Imprenditore di grande livello, specializzato nel settore delle società matrioske dove chi compra è sempre diverso da chi vende, propone un piano eccezionale per il salvataggio di Alitalia. Il piano prevede l'acquisto del 100% della compagnia da parte di Doppiofondo 1, società appartenente al 90% a Doppiofondo 2 a sua volta controllata al 70% da Doppiofondo 3 partecipata al 60% da Doppiofondo 4, di proprietà al 50% di Doppiofondo 5, socia al 40% di Doppiofondo 6, egemonizzata al 30% da Doppiofondo 7 a sua volta legata al 20% a Doppiofondo 8 e così via fino a Doppiofondo 341. L'elemento chiave del piano è che alla fine nessuno, tanto meno i creditori, sarà in grado di capire dove cazzo sia finita l'intera compagnia, lasciando così perdere qualsiasi pretesa per esaurimento nervoso. Il mercato è entusiasta della proposta mentre i sindacati protestano.

Salvatore Annacondia Messina Provenzano. Soprannominato "U' Fravicaturi" per la sua attività nell'edilizia che conta, Salvatore Annacondia Messina Provenzano è un imprenditore di origine tedesca con lontane ascendenze siciliane. Leader nel settore degli appalti pubblici in Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania e Molise con una percentuale record di 110 appalti vinti su 100, u'fravicaturi ha preparato per Alitalia un piano ad hoc che prevede la completa dismissione del trasporto passeggeri a favore del solo trasporto merci, in particolare cocaina ed eroina ma anche hashish e marijuana proveniente non solo dal sudamerica ma da tutto il mondo, con particolare attenzione agli stati emergenti come Laos, Cambogia, Birmania, Afghanistan, Libano. Il piano di u'fravicaturi si fa apprezzare soprattutto dal lato occupazionale: non solo non ci saranno licenziamenti ma anzi sono previste migliaia di assunzioni in cambio di una piccola immunità penale. Il mercato è entusiasta della proposta ma i sindacati protestano.

Le banche. Un pool di istituti bancari, dalla Banca nazionale del Raggiro all'Uniscandal fino al Discredito italiano, capitanati dalla capolfila Banca Truffa diretta dal commendator Ammanco. Tutti assieme si candidano all'acquisto di Alitalia attraverso un maxi aumento di capitale: dieci miliardi di euro prelevati diretttamente dai conti correnti dei clienti, a loro totale insaputa. Perplessità sono state avanzate dalla Consob sulle queste modalità di raccolta, superate però quando gli istituti di credito si sono impegnati a non conservare i dati dei prelievi in ossequio alla legge sulla privacy. Successivamente all'acquisto di Alitalia, gli istituti procederanno ad una serie di fusioni e trasformazioni tra di loro al fine di cambiare più volte nome e correntisti in modo che non si possa mai più risalire agli autori dei prelievi, né capire dove sono finiti i soldi. Il mercato è entusiasta dell'operazione ma i sindacati protestano.

Carlo Marxo. Imprenditore dichiaratamente di sinistra, leader nel settore del commercio equo e solidale dei libri di Marx, Engels, Toskij e Lenin sulle bancarelle di tutto il mondo si è fatto avanti per l'acquisto di Alitalia. La sua idea di una mega sottoscrizione da effettuare nelle Case del Popolo di tutto il mondo e successivamente di una mega distribuzione delle azioni Alitalia ai clienti di tutte le bancarelle di tutto il mondo non ha incontrato per la verità accoglienze positive. Il mercato ha vomitato su questa operazione e anche i sindacati protestano.


31 marzo 2008

PROVACI ANCORA, SILVIO



Dopo le elezioni la cordata italiana per Alitalia verrà fuori. Io conosco i nomi, sono i migliori imprenditori italiani.
Silvio Berlusconi, 31 marzo 2008

In merito alle dichiarazioni di Berlusconi, smentiamo categoricamente un nostro interesse per Alitalia.
I migliori imprenditori italiani, 31 marzo 2008


18 luglio 2007

ULTIM'ORA: L'ALITALIA A MAURIZIO COSTANZO



Ansia News: Colpo di scena nella vicenda Alitalia. Dopo il ritiro di Air One il governo ha deciso di accelerare i tempi e ha nominato Maurizio Costanzo presidente della compagnia di bandiera con pieni poteri.

"Un eccellente professionista come lui saprà sicuramente risolvere una volta per tutti i problemi di Alitalia - ha detto il ministro del Tesoro Padoa Schioppa che ha anche rivelato i passaggi attraverso i quali si è giunti ad una decisione così clamorosa:

"Ci ha chiamato lui - ha detto il ministro - lamentandosi perché ultimamente ha solo 3722 incarichi e ha confessato di sentirsi un po', come dire, sottoutilizzato. Là per là non sapevo cosa dirgli, ma lui mi ha subito parlato di Alitalia, di come sarebbe in grado di farla funzionare e ha convinto sia me che Prodi".

Secondo indiscrezioni pare che Costanzo abbia in mente di regalare un abbonamento per i 342 teatri che dirige a tutti i dipendenti della compagnia di bandiera in cambio dell'impegno a non scioperare, mentre per attirare nuovi clienti, sugli aerei verranno trasmesse tutte le puntate di Amici di maria De Filippi, mentre molte sgallettate di Buona Domenica saliranno a bordo per fare le hostess.

Raggiunto al telefono Maurizio Costanzo ha velocemente commentato la notizia, limitandosi a dire: "Ahò, embè, ecchecccè? O' so' io come se fa collaerei, c'ho volato 'na cifra, ecchè nnosò che ce vo?".  

sfoglia     settembre        novembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Dillo in sintesi
Il popolo deve sapere
Ultim'ora
Guest Star
Recensioni
Songs for the masses
Dieci motivi
Bassa Società

VAI A VEDERE

Artefatti
Bengodi City
Ben Foggia Nius
Chiare Lettere
Daniele luttazzi
Difesa dell'informazione
Fratelli d'Italia
Ghostwritersondemand
Giornalettismo
Il Barbiere della Sera
Il Blog di Gago
Il (magico) mondo di Galatea
Le Rane nel blog
Luca Bottura
Malvino
MInimo Karma
Personalità confusa
Raccapriccio della stampa
Roberto Corradi
Sabelli Fioretti
Selvaggia Lucarelli
Spinoza
Pulsatilla
Travaglio, Gomez, Corrias al loro meglio
Rossa naturale
Vinicio Capossela


Voci di popolo



Il problema non è se siano vere o false. 
Il problema è che siano verosimili.

Contatti:
zannieroCHIOCCIOLAkatamailPUNTOcom

DELIRI PIU' O MENO ORGANIZZATI
Berlusconi in concerto
La legge del Cav/ 2
La legge del Cav


SPOT, SONDAGGI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
Summer card Saccà
Schifangel
Giustizia: la campagna del governo
Sondaggio: La grazia ad Annamaria Franzoni
Test: quanto sei "piddino"?
Volevo lavorare a Libero


LE VOCI DI POPOLO:
I Love my roman radio
Lettera a Schifani
Benvenuto a Roma, caro Bush
Rifiuti tossici ma convenienti
Ronde notturne
All'armi siam leghisti
Un'altra sinistra (anche riformista) è possibile
Incubo Calderoli
Privacy
Come si scrive un pezzo cazzuto di cronaca
Discorsi da spiaggia
Taci, il maresciallo ti ascolta
Afghanistan
Tema di attualità
Quel politico in barca coi trans
Sogni
Geni televisivi
Casa Democratica
Casa Democratica/2
Voglio gli agenti della Cia sotto processo
Chi viene alla manifestazione di Vicenza?
Tutto il massacralcio minuto per minuto
Bastismi
Cocaina
Se(r)vizio pubblico
Erba
Napoli
Ecco il nuovo Windows Vista
Un travestito in Finanziaria
Rula, tocca a te!
Una profezia (l'insostenibile instabilità della sinistra).
Idee chiare sul Partito Democratico
Importante scoperta scientifica
L'appiccico delle lavandare
Telefonia moderna
Telefonia moderna/ 2
Dio c'è
Ratzinger chiede modifiche
Jerry
Sesso con Sottile
La morte di Al Zarqawi
Schiena dritta
Prossimamente al cinema
L'aereo di Ustica va al museo
In difesa del calcio/ 1
In difesa del calcio/ 2
In difesa del calcio/3
Italian secret service
Italian secret service/ 2
Materazzi e Zidane/ 1
Materazzi e Zidane/ 2
Pranzo al G8
La Grande coalizione
Il Nuovo Oriente
La conferenza sul Libano
Indignazioni popolari
La tragedia del lifting
Eleonora Figacchione ci fa causa
Eleonora Figacchione: intervista riparatrice
Appuntamenti
Autocode per l'Italia

INTERVISTE
Il Prof Negromonte e il calcio italiano
Francesco Rutelli
Gianni Alemanno

GUEST STAR
Scrivono orgogliosamente per noi
Antonio Polito
Ferdinando Adornato
Claudio Petruccioli
Piero Sansonetti
Vittorio Feltri
Carlo Lucarelli
Giorgio Bocca
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Mario Adinolfi
Maurizio Costanzo
Maria Laura Rodotà
Paolo Mereghetti

RECENSIONI
Patologie genetiche e croniche
Libri
Libri/ 2
Libri/ 3
Libri/ 4: Noir
Libri/ 5 Management
Libri/ 6 Thriller storici
Libri/ 7 Saggistica di attualità
Correnti di pensiero politico
Sistemi elettorali
Viaggi di tendenza
Dischi
Dischi/2 Antologie
Motociciclette
Vini
Moda
Ristoranti
Stasera in tv/ 1
Stasera in tv/ 2
Stasera in tv/ 3

CANZONI INTONATE
La società della Mediaset
Il Riformista
Ritornerai
Sanremo 2008: i testi/ 4
Sanremo 2008: i testi/ 3
Sanremo 2008: i testi/ 2
Sanremo 2008: i testi
Loredana Lecciso: Dammelos
Dammelos. I testi/1
Dammelos. I testi/ 2
Sanremo: i testi/3
Sanremo i testi/ 2
Sanremo i testi/ 1

SEX IN THE CITY
Gang bang
La caccia
Master and servant
La piscina birichina
L'orgia elettorale

ANNUNCI GOOGLE
Uno
Due
Tre
Quattro
Cinque


CERCA